BLOG

Slider

 

1 Data e ora

- Impostateli nella vostra macchina fotografica per ritrovare gli scatti!

2 Copyright

- Le macchine fotografiche permettono di inserire i vostri dati e matadati per poter tenere traccia delle vostre immagini nel vostro hard disk ma anche online.

3 Disattiva i beep

- Evita di essere invadente con i segnali acustici della tua attrezzatura

4 Scegli il file corretto

- Consigliamo sempre il file RAW ma in base alle necessità ricordatevi di impostare il formato più adatto

5 Attiviamo le correzioni automatiche degli obiettivi

- Ci permette di correggere automaticamente le distorsioni e le aberrazioni cromatiche di molti degli obiettivi in commercio

6 Spazio colore

- Se scattate in JPEG e per il web lasciate lo spazio colore SRGB altrimenti è preferibile Adobe 1998 - una gamma più estesa e versatile

7 Riduzione del rumore sulle lunghe esposizioni

- Disattiviamo questa funzione della nostra macchina fotografica per migliorare gli scatti in notturna

8 Personaliziamo i tasti

- In base alle nostre necessità personaliziamo i tasti FN della nostra macchina fotografica, possiamo impostare ISO, lettura spot o ciò che utiliziamo più spesso risparmiando molto tempo

9 La mappa

- Studia la mappa del territorio, fallo prima di partire per avere un'idea dei tuoi  movimenti e delle migliori location per lo scatto.

10 Informati sulla posizione del sole, tramonto e alba cosi come le fasi lunari.

- Esiste un'app eccellente: The Photographer's Ephemeris ( http://photoephemeris.com/ ) con la quale potrete analizzare tutti i movimenti del sole e della luna direttamente da casa. 

11 Formatta le schede 

12 Carica le batterie!

- Sembra una sciocchezza ma nei vari anni di corsi e formazione ho trovato tanta gente senza le batterie cariche!

13 Puliamo la Borsa

- Prima di inserirvi la nostra attrezzatura, svuotiamo e ripuliamo la nostra borsa

14 Puliamo il treppiedi

- Al rientro dalle nostre avventura puliamo le tracce di sabbia , sporco e sale marino dalla nostra attrezzatura e treppiedi

15 Scorte

- Porta con te altre schede di memoria e batterie, non si possono prevedere possibili avarie dell'attrezzatura. Meglio essere preparati.

16 Sacchi di plastica

- Porta con te i sacchi di plastica utilissimi in caso di pioggia e brutto tempo

17 Fazzoletti in microfibra

- Utili per pulire al volo la nostra macchina fotografica

18 Torcia

- Non dovrebbe mai mancare, utile per leggere i comandi della nostra macchina fotografica , trovare qualcosa nello zaino, in macchina o a terra! per non parlare dei vari giochi di luce che si possono fare!

19 Puliamo ottiche e semmai il sensore

- Prima di partire a fotografare assicuriamoci che la nostra attrezzatura sia pulita evitando lavoro inutile in fase di post produzione 

20 Controlla i settaggi della tua macchina fotografica

- Prendi l'abitudine di resettare i settaggi come iso, formato, modo di scatto per evitare di sbagliare la foto!

21 Sfondo chiaro

- Quando lo sfondo è molto più luminoso del nostro soggetto  la fotocamera tenderà a sottoesporre, ricorriamo alla compensazione +1 o +2EV per ottenere una luce corretta sul soggetto principale

22 Sfondo scuro

- Quando invece il nostro soggetto è su sfondo scuro il risultato è sovraesposto per cui compensiamo di -1 o -2 spot

23 Impostiamo la corretta lettura

- Ci serve una lettura spot? bilanciata o legata al punto di messa a fuoco? spesso il modo in cui si legge la luce influenza moltissimo il nostro scatto

24 Filtri graduati

- Utilizziamoli per bilanciare l'esposizione del cielo

rellini day 11 15

25 Priorità di Diafriamma

- È una delle modalità di esposizioni più utili, ci permette di controllare la profondità di campo e comunque avere il pieno controllo della nostra esposizione

26 Priorità di tempo

- Ci aiuta a congelera o sfocare il nostro soggetto- utile per lo sport

27 Blocco dell'esposizione

- Utilizza il blocco quando lo sfondo è troppo scuro o troppo chiaro utilizzando il tasto AE-L prima di ricomporre 

28 Istogramma

- Impariamo ad utilizzarlo e leggerlo per capire i limiti del nostro mezzo e quanto possiamo "spingere" i nostri scatti

29 Bianchi

- Se il soggetto contiente prevalentemente toni chiari, dobbiamo aumentare l'esposione . Compensiamo di 1 o 2 EV per un effetto high key

30 Neri

- Se l'immagine contiene toni scuri - proviamo a compensare sottoesponendo di qualche stop ottenendo una foto in low key

31 Manuale

- Quando vogliamo essere i padroni del nostro scatto utilizziamo il Manuale. Da utilizzare sempre quando la luce è difficile da gestire, di sera, notte e con luci flash

32 Filtri 

- Filtri ND e Polarizzatori posso aiutarci a creare delle immagini ricche di atmosfera e aplificare la nostra creatività.

33 Modalità AF

- Utilizziamo la modalità auto focus più appropriata alla scena. Continuo per oggetti in movimento , singolo per oggetti statici 

34 Punti di messa a fuoco

- Scegliamo il punto singolo per soggetti specifici o nei ritratti - i gruppi per quando si scatta azione e movimento

35 Punto centrale

- Se si è con luce complicata il punto centrale di messa a fuoco è il più rapido e affidabile

36 Messa a fuoco preventiva

- Per oggetti in movimento o sport , mettete a fuoco manualmente o con il blocco del fuoco sul punto in cui credete che il nostro soggetto arriverà e poi scattate

37 Iperfocale

- Per mantenere nitida tutta la scena, esiste una regola specifica o un'app spettacolare. http://dofmaster.com/dofjs.html  tuttavia empiricamente si mette a fuoco ad un terzo della nostra profondità e diaframma 16

38 Gioca con il diaframma

- Sfoca lo sfondo aprendo il diaframma

39 f22

- Attenzione ai diaframmi troppo stretti, a queste focali si rischia di avere un effetto ammorbidito rispetto ad f11 o f8 . Evitiamo queste impostazioni se non sono assolutamente necesarie

40 Luce diretta per i dettagli

- Una luce più diretta farà risaltare il dettaglio della nostra immaigne

41 Impugna correttamente

- Stringiamo i gomiti, buttiamo l'aria, mano sinistra a coppa sotto la lente e destra che tiene saldamente la macchina fotografica pronta a scattare.

42 Giornate Nuvolose

- Le giornate coperte hanno una luce ideal per i ritratti, macro e i dettagli del paesaggio

43  Silhouette

- Al tramonto cerchiamo sagome forti, sottoesponiamo e ci ritroveremo con delle silhouette spettacolari

44 Controluce

- Perchè seguire la regola di scattare sempre con il sole alle spalle? scattare controluce a volte crea produce risultati inaspettati. Ricordatevi di schermare il sole dietro il soggetto, o nascosto in parte da un elemento dell'inquadratura per ridurre il riverbero

45 Bianco e nero a mezzogiorno

- La luce dura di metà giornata producono ombre forti che nel bianco e nero rendono le immagini molto forti e contrastate

46 Crepuscolo

- Il periodo che precede e segue il tramonto ha una luce misteriosa e dolce, perfetta per i paesaggi. 

47 Notturni

- La notte ci regala scie stellate , vie lattee e scenari incredibili. Avremo bisogno di un treppiedi, torcia e scatto remoto

48 Ora dorata

- Poco dopo l'albe e prima del tramonto, la posizione bassa del sole ci regala ombre lunghe ed estetiche che svelano meglio le texture dei nostri soggetti

49 Sfondi sottoesposti

- Se utilizziamo il flash in esterni , sottoesponiamo lo sfondo per risultati spettacolari

50 Diffusore

- La luce diretta del sole spesso è troppo dura nei ritratti, collochiamo un diffusore tra il sole e il soggetto per ammorbidire le ombre

51 Riflettore

- Possiamo ammorbidire le ombre anche con un riflettore rimandando la luce verso le aree scure del soggetto.

52 Flash di riempimento

- Utilizziamo per allegerire le ombre create dal sole diretto

53 Flash riflesso

- Se abbiamo un flash con la testa snodabile, puntiamola verso il soffitto o verso un muro per una luce più morbida

54 Flash esterno

- Per dare tridimenzionalità alla nostra fotografia provate a utilizzare il flash staccato dal corpo macchina

55 Softbox

- Estremmanete utile per ammorbidire la luce del flash

56 Più di un flash

- Quando padroneggiamo un flash possiamo pensare di inserirne un altro per dei risultati ancora più creativi

57 Semplicità

- La riuscita di una composizione spesso dipende esclusivamente dalla semplicità ed eleganza . Sottrai gli elementi invece di aggiungerne altri

58 Le regole e le non regole della composizione ( http://www.slowmotiontravels.com/it/blog/composizione-fotografia.html )

59 Orizzonte dritto

- Anche se si può risolvere in post, un buo orizzonte dritto ci evita lavoro in più e tagli indesiderati

60 Pensa per livelli

- Osserva cosa accade in tutta la scena, non fermarti al primo livello di interesse.

61 Linee d'entrata

- Pensa a come introdurre il soggetto utilizzando le linee guide per trasportare l'attenzione.

62 Cornici naturali

- Utilizziamo gli elementi attorno al soggetto per creare delle cornici naturali

63 Avviciniamoci

- Uno dei modi più immediati per aumentare l'impatto della nostra fotografia è di avvicinarsi al soggetto o utilizzare una lente più lunga

64 Simmetria

- Si può dare un aspetto sereno e calmo grazie alla nostra composizione. se il soggetto presenta un'evidente simmetria, sfruttiamola al massimo.

65 Riflessi

- Possono aggiungere interesse e ravvivare una composizione. Otterremo risultati quasi astratti e surreali

66 Teleobiettivo per i paesaggi

- isoliamo e annulliamo le prospettive utilizzando un tele

67 Cambiamo punto di vista

- Osservaimo dal basso e dall'alto, incliniamoci e troviamo nuovi punti di osservazione 

68 Violare le regole

- Le regole sono un'ottima guida ma utilizzarle semrpe è molto ristrittivo. Prova sempre qualcosa di nuovo , osa e divertiti

69 Una foto al giorno

- Prendiamo l'abitudine di scattare almeno una foto al giorno per mantenere la nostra visione allenata! 

70 Diamoci un progetto

- Questo è il cosniglio principale che darei and ogni fotografo che vuole migliorare o vedere i propri sforzi pubblicati . Darsi un progetto vuol dire uscire dalla masse e creare qualcosa di coeso, unico e continuativo. 

 

d91d9167b578b2266c4af903610370f5

 

 

 

Pubblicato in Fotografia di viaggio

 

 

I Model sharing sono degli eventi in cui una o più modelle posano per dei fotografi intenti a catturarne la bellezza. Noi di slowmotion abbiamo visto in questo tipo di incontro  un modo per socializzare e allenare la nostra intuizione fotografica.

Per realizzare immagini interessanti ė necessario riuscire a stabilire un rapporto d'intesa  con la modella.  E' necessario combinare gli elementi della location con le curve armoniose e l'espressività di chi posa. 


Lo spirito ricreativo e allegro che caratterizza tutte le iniziative di Slowmotion non ha risparmiato questo Model sharinguesto Model sharing che ha assunto un carattere tanto didattico quanto goliardico e gioviale

  

model_sharing_blog_1_8.jpg

 

La bellissima Filomena ha dato dimostrazione della sua professionalità con pose fluide ed espressive combinate a due location siracusane d'eccezione .L'hotel Henry's house  con la sua terrazza sul mare e le ceramiche decorate e le piscine naturali della riserva della Pillirina . 

Nonostante il caldo soffocante l'entusiasmo del nostro gruppo di fotografi ha rinfrescato l'atmosfera. 


A dare un tocco di allegria e spensieratezza giovanile  le due mascot slowmotion , Kike e Onida ( Ecco chi sono :)   ) che con i loro sorrisi hanno colpito il cuore di Filomena e di tutti i partecipanti.

 

11807385_10207676992950814_2260017667826530350_o.jpg

 

Ancora una volta la fotografia ha si è dimostrata  esere  un mezzo unico di confronto, accrescimento personale e divertimento. I partecipanti si sono cimentati in modeling, composizione e gestione di luce naturale, seguiti da due professionisti sempre pronti a dare consigli e dritte. 

 

View the embedded image gallery online at:
http://slowmotiontravels.com/it/blog/tag/corso#sigProIda5b7361727

 

I prossimi eventi prevedono 

corsi base , avanzati e viaggi fotografici.... 

Seguite la nostra pagina



"Se volete foto più interessanti mettetevi di fronte a soggetti più interessanti" edito nationa geografica 


Pubblicato in Eventi

La fotografia come conseguenza, Un mezzo per suscitare domande.


Parte così il workshop di due giorni sulla fotografia documentaristica che ha stregato i moltissimi partecipanti. Paolo Marchetti, instancabile, si è concesso senza sosta , rivelando la sua umanità, professionalità e il metodo con il quale ha conquistato l'editoria internazionale e tutti i più grandi Awards e Grants.

Non è stato un workshop di fotografia, ma un continuo immergersi in storie e vite, un elogio all'umiltà e all'amore per ciò che si fa. Sono certo che tutti noi siamo tornati a casa leggermente, se non profondamente cambiati.

Durante Il workshop, Paolo ha presentato alcuni dei suoi lavori più importanti discutendo dell'intero processo, dalla concezione dell'idea alla pubblicazione. 

 

 

Screen_Shot_2015-03-31_at_12.57.51.png

View the embedded image gallery online at:
http://slowmotiontravels.com/it/blog/tag/corso#sigProIdd6a2dc2359

 

 

In seguito alcune note registrate durante i magnifici giorni insieme.


Non c'è foto se non ci siamo noi dentro


- La fotografia è conseguenza dell'esperienza, non è altro che l'ultimo anello


- La fotografia è l'unica arte "fuori da noi" , la scrittura, la pittura viene da dentro, la fotografia ha bisogno di qualcosa "la fuori"


- Dobbiamo avere la curiosità di un bambino. Essere sempre curiosi della vita


- Ricordatevi di fare delle fotografie con il vostro soggetto e non del vostro soggetto, dovete fare i conti con voi stessi.


- Ho avuto il privilegio di amare la fotografia


- Per realizzare una buona foto si deve partire da noi stessi , non dalla foto


- Onestà e pura curiosità, ecco la mia fotografia


- Fotografare significa assumersi delle responsabilità d dire qualcosa e fare cultura


- In Fever Non mostro la rabbia espressa, non giudico. Quello che voglio raccontare è una rabbia silente in persone che sono come noi.


- Devi innamorarti della tua idea e seguirla


- Chiediti sempre , "cosa voglio fare con le mie foto?"


- Io sono la mia unica fortuna


- I fallimenti sono uno stimolo per andare avanti


- Quando ho una macchina fotografica in mano divento la persona che vorrei essere 


- La fotografia deve aggiungere delle domande


- L'editing è il "come te lo dico" - è la vostra identità 


- Il principio base è esserci, 


- Ogni problema tecnico sviluppa delle conseguenze creative


- Fotografo guardando in "metafora"


- La semplicità è potentissima


- La fotografia è il suo contenuto


- Non date tregua alla sfiga


- Pensate a delle foto che siano i verbi e altre che siano le virgole delle vostre storie.


- La fotografia è tutto ciò che decidi di lasciare fuori


- Raggiungere l'essenza : forma - essenza - semplicità


- Lasciatevi a casa il "lo faccio domani"


- Prima di lavorare sui vostri lavorate su voi stessi, dovete avere un atteggiamento aperto nei confronti della vita!

 

"Che i siciliani fossero un bacio lento sul cuore lo sapevo...ma tanta generosità mi terrà al caldo per molto tempo.."


View the embedded image gallery online at:
http://slowmotiontravels.com/it/blog/tag/corso#sigProId28aedbdc15


I commenti dei partecipanti al workshop


Una grande persona prima che un grande fotografo, un gruppo curioso e instancabile, un weekend che, tra riflessioni, cibo e risate, ha lasciato il segno! Grazie Paolo Marchetti, è stato un onore lasciarci ispirare da te! #‎livingadream 

 

Staff Slowmotion



Non mi piace chiamarlo Workshop..lo trovo riduttivo.
Sono stati 2gg intensi, di ascolto, di opinioni, di racconti, di esperienze.
Ho visto una purezza d'animo non comune, una passione per la fotografia che fà urlare il cuore di gioia.
Un'infinita umiltà nel far conoscere senza necessariamente esaltare il proprio Ego.
La rara capacità di osservare senza giudicare, una trasparenza e un'onestà nel racconto.

Ascoltare gli insegnamenti e trarre giovamento dagli stessi è un'esperienza che ti fortifica, che lascia una traccia, che scuote e fà urlare qualcosa dentro.
Decidere di cavalcare un'onda sconosciuta è un pò una sfida: vieni investito in pieno e adesso non vedi l'ora di potere rivivere quel momento.
Se un giorno mai avrò l'occasione di sfogliare le pagine della mia vita, sicuramente partirebbe un sorriso nel ricordo puro di questi giorni.
Una spremuta piacevole,esilarante,emozionante. 
Sono fiera di avere dedicato il mio tempo in qualcosa di costruttivo. 
Insegnare è imparare due volte.

Ps: Quando le corde delle emozioni vibrano hai fatto centro. Colpita ed affondata!
Grazie Paolo,

 

Norma



Due giorni intensi di vera fotografia, ma non solo, ho avuto il piacere è l'onore di conoscere @Paolo Marchetti, mi ha riempito il cuore è aperto la mente! Grazie Paolo!

 

Marco Pasqua



The privilege to meet someone who is highly inspiring from a deep perspective of the core of true life. View's the world from the root revealing the pains & suffering of humans, transpiring this into a Vivid truth of how we humans passes trough 'The Journey of Life' without noticing that They, You and Me have a Choice and a Voice to make a difference. The Change begins with you... I'm extreme Thankful to have met Paolo Marchetti, Short exchange yet powerful.

 

Sunita


 

 

Commossa... Estasiata.... Torno col magone ma con tante belle emozioni e parole! Grazie Paolo Marchetti, 

 

Mirandolina


 

Viaggio in Thailandia?

Dopo questo primo incontro ne seguiranno sicuramente altri. Intanto si parla di un viaggio in Thailandia con Lui! 7 giorni per imparare e condividire questo amore per la vita e la fotografia. Solo i primi 6 massimo 8 potranno accedere al workshop - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Leggi l'intervista a Paolo Marchetti

 

11071598_1601245183424632_98243633147191724_o.jpg


Pubblicato in Workshop

ultimi articoli

Rajasthan - Fotografia e racconti di viaggio dall'India

Corso avanzato di fotografia a Catania & Extreme sport photography Workshop

Cosa succede dopo 3 giorni di corso di fotografia ? leggetelo attraverso le parole di chi ha partecipato

Slider

YOUTUBE CHANNEL

INSTAGRAM

newsletter

Vuoi essere aggiornato sulle ultime novità targate Slowmotion? Iscriviti alla nostra Newsletter!