BLOG

Slider
Mercoledì, 04 Gennaio 2017 20:06

Siracusa & Catania Photo Marathon 2017

Siracusa & Catania Photo Marathon è un evento culturale che coniuga la passione per la fotografia e la promozione del territorio.

 

La sua prima edizione vedrà tutti gli amanti della fotografia cimentarsi in una gara fotografica mai vista nel territorio siracusano. 

Siracusa & Catania Photo Marathon è l’evento ideale per chiunque voglia esprimere la propria fantasia e immortalare il nostro bellissimo territorio e le sue meraviglie, all’insegna dell’esplorazione urbana e della sperimentazione fotografica.

I temi resteranno segreti fino al momento del loro lancio, il giorno dell’evento,

poiché lo scopo è quello di sollecitare la creatività dei partecipanti e spingerli a sperimentare punti di vista unici e originali.

I temi saranno 6. Ogni ora verranno annunciati 2 temi ( si creerà un gruppo whatsapp )
Si portrà partecipare con il cellulare o la machcina fotografica

Basterà registrarsi qui sotto ( specificando la taglia della maglietta nel soggetto ) *

e presentarsi giorno 5 Febbraio alle 10.30

A Siracusa nel Cortile dell'Impact Hub in via Mirabella

A Catania Porta Uzeda 

I foto-maratoneti dovranno poi caricare i loro scatti entro la mezzanotte del giorno stesso sulla piattaforma dell’evento . Le immagini raccolte, visibili in una gallery permanente, costituiranno un racconto per immagini della nostra bella città.

Una giuria qualificata che sveleremo al momento dell'iscrizione valuterà i migliori scatti in base a tre criteri: originalità, pertinenza al tema e correttezza formale.

I vincitori saranno resi noti mediante la pagina facebook, sito web e Newsletter. Le 3 fotografie vincitrici saranno stampate su alluminio e regalate ai vincitori.

 

L'iscrizione alla gara è gratuita,

Per tutti coloro che volessere lasciare un contributo per l'associazione culturale slowmotion e avere diritto al Pacco gara e dell'evento  e all'iscrizione annuale  è possibile specificarlo nell'iscrizione. 

 

- Il contributo è di 35 Euro che comprende iscrizione all'associazione Culturale  e pacco gara 

- Con un contributo di 45 Euro si potrà usufruire  di una lettura personale del portfolio - fondamentale per crescere nel mondo della fotografia oltre che l' iscrizione all'assaciazione Culturale  e pacco gara.

 

* La maglietta è parte del pacco gara

 0bfc0ce99892772fc285e10ee3943d9a_XL.jpg

Pubblicato in Eventi

 

1 Data e ora

- Impostateli nella vostra macchina fotografica per ritrovare gli scatti!

2 Copyright

- Le macchine fotografiche permettono di inserire i vostri dati e matadati per poter tenere traccia delle vostre immagini nel vostro hard disk ma anche online.

3 Disattiva i beep

- Evita di essere invadente con i segnali acustici della tua attrezzatura

4 Scegli il file corretto

- Consigliamo sempre il file RAW ma in base alle necessità ricordatevi di impostare il formato più adatto

5 Attiviamo le correzioni automatiche degli obiettivi

- Ci permette di correggere automaticamente le distorsioni e le aberrazioni cromatiche di molti degli obiettivi in commercio

6 Spazio colore

- Se scattate in JPEG e per il web lasciate lo spazio colore SRGB altrimenti è preferibile Adobe 1998 - una gamma più estesa e versatile

7 Riduzione del rumore sulle lunghe esposizioni

- Disattiviamo questa funzione della nostra macchina fotografica per migliorare gli scatti in notturna

8 Personaliziamo i tasti

- In base alle nostre necessità personaliziamo i tasti FN della nostra macchina fotografica, possiamo impostare ISO, lettura spot o ciò che utiliziamo più spesso risparmiando molto tempo

9 La mappa

- Studia la mappa del territorio, fallo prima di partire per avere un'idea dei tuoi  movimenti e delle migliori location per lo scatto.

10 Informati sulla posizione del sole, tramonto e alba cosi come le fasi lunari.

- Esiste un'app eccellente: The Photographer's Ephemeris ( http://photoephemeris.com/ ) con la quale potrete analizzare tutti i movimenti del sole e della luna direttamente da casa. 

11 Formatta le schede 

12 Carica le batterie!

- Sembra una sciocchezza ma nei vari anni di corsi e formazione ho trovato tanta gente senza le batterie cariche!

13 Puliamo la Borsa

- Prima di inserirvi la nostra attrezzatura, svuotiamo e ripuliamo la nostra borsa

14 Puliamo il treppiedi

- Al rientro dalle nostre avventura puliamo le tracce di sabbia , sporco e sale marino dalla nostra attrezzatura e treppiedi

15 Scorte

- Porta con te altre schede di memoria e batterie, non si possono prevedere possibili avarie dell'attrezzatura. Meglio essere preparati.

16 Sacchi di plastica

- Porta con te i sacchi di plastica utilissimi in caso di pioggia e brutto tempo

17 Fazzoletti in microfibra

- Utili per pulire al volo la nostra macchina fotografica

18 Torcia

- Non dovrebbe mai mancare, utile per leggere i comandi della nostra macchina fotografica , trovare qualcosa nello zaino, in macchina o a terra! per non parlare dei vari giochi di luce che si possono fare!

19 Puliamo ottiche e semmai il sensore

- Prima di partire a fotografare assicuriamoci che la nostra attrezzatura sia pulita evitando lavoro inutile in fase di post produzione 

20 Controlla i settaggi della tua macchina fotografica

- Prendi l'abitudine di resettare i settaggi come iso, formato, modo di scatto per evitare di sbagliare la foto!

21 Sfondo chiaro

- Quando lo sfondo è molto più luminoso del nostro soggetto  la fotocamera tenderà a sottoesporre, ricorriamo alla compensazione +1 o +2EV per ottenere una luce corretta sul soggetto principale

22 Sfondo scuro

- Quando invece il nostro soggetto è su sfondo scuro il risultato è sovraesposto per cui compensiamo di -1 o -2 spot

23 Impostiamo la corretta lettura

- Ci serve una lettura spot? bilanciata o legata al punto di messa a fuoco? spesso il modo in cui si legge la luce influenza moltissimo il nostro scatto

24 Filtri graduati

- Utilizziamoli per bilanciare l'esposizione del cielo

rellini day 11 15

25 Priorità di Diafriamma

- È una delle modalità di esposizioni più utili, ci permette di controllare la profondità di campo e comunque avere il pieno controllo della nostra esposizione

26 Priorità di tempo

- Ci aiuta a congelera o sfocare il nostro soggetto- utile per lo sport

27 Blocco dell'esposizione

- Utilizza il blocco quando lo sfondo è troppo scuro o troppo chiaro utilizzando il tasto AE-L prima di ricomporre 

28 Istogramma

- Impariamo ad utilizzarlo e leggerlo per capire i limiti del nostro mezzo e quanto possiamo "spingere" i nostri scatti

29 Bianchi

- Se il soggetto contiente prevalentemente toni chiari, dobbiamo aumentare l'esposione . Compensiamo di 1 o 2 EV per un effetto high key

30 Neri

- Se l'immagine contiene toni scuri - proviamo a compensare sottoesponendo di qualche stop ottenendo una foto in low key

31 Manuale

- Quando vogliamo essere i padroni del nostro scatto utilizziamo il Manuale. Da utilizzare sempre quando la luce è difficile da gestire, di sera, notte e con luci flash

32 Filtri 

- Filtri ND e Polarizzatori posso aiutarci a creare delle immagini ricche di atmosfera e aplificare la nostra creatività.

33 Modalità AF

- Utilizziamo la modalità auto focus più appropriata alla scena. Continuo per oggetti in movimento , singolo per oggetti statici 

34 Punti di messa a fuoco

- Scegliamo il punto singolo per soggetti specifici o nei ritratti - i gruppi per quando si scatta azione e movimento

35 Punto centrale

- Se si è con luce complicata il punto centrale di messa a fuoco è il più rapido e affidabile

36 Messa a fuoco preventiva

- Per oggetti in movimento o sport , mettete a fuoco manualmente o con il blocco del fuoco sul punto in cui credete che il nostro soggetto arriverà e poi scattate

37 Iperfocale

- Per mantenere nitida tutta la scena, esiste una regola specifica o un'app spettacolare. http://dofmaster.com/dofjs.html  tuttavia empiricamente si mette a fuoco ad un terzo della nostra profondità e diaframma 16

38 Gioca con il diaframma

- Sfoca lo sfondo aprendo il diaframma

39 f22

- Attenzione ai diaframmi troppo stretti, a queste focali si rischia di avere un effetto ammorbidito rispetto ad f11 o f8 . Evitiamo queste impostazioni se non sono assolutamente necesarie

40 Luce diretta per i dettagli

- Una luce più diretta farà risaltare il dettaglio della nostra immaigne

41 Impugna correttamente

- Stringiamo i gomiti, buttiamo l'aria, mano sinistra a coppa sotto la lente e destra che tiene saldamente la macchina fotografica pronta a scattare.

42 Giornate Nuvolose

- Le giornate coperte hanno una luce ideal per i ritratti, macro e i dettagli del paesaggio

43  Silhouette

- Al tramonto cerchiamo sagome forti, sottoesponiamo e ci ritroveremo con delle silhouette spettacolari

44 Controluce

- Perchè seguire la regola di scattare sempre con il sole alle spalle? scattare controluce a volte crea produce risultati inaspettati. Ricordatevi di schermare il sole dietro il soggetto, o nascosto in parte da un elemento dell'inquadratura per ridurre il riverbero

45 Bianco e nero a mezzogiorno

- La luce dura di metà giornata producono ombre forti che nel bianco e nero rendono le immagini molto forti e contrastate

46 Crepuscolo

- Il periodo che precede e segue il tramonto ha una luce misteriosa e dolce, perfetta per i paesaggi. 

47 Notturni

- La notte ci regala scie stellate , vie lattee e scenari incredibili. Avremo bisogno di un treppiedi, torcia e scatto remoto

48 Ora dorata

- Poco dopo l'albe e prima del tramonto, la posizione bassa del sole ci regala ombre lunghe ed estetiche che svelano meglio le texture dei nostri soggetti

49 Sfondi sottoesposti

- Se utilizziamo il flash in esterni , sottoesponiamo lo sfondo per risultati spettacolari

50 Diffusore

- La luce diretta del sole spesso è troppo dura nei ritratti, collochiamo un diffusore tra il sole e il soggetto per ammorbidire le ombre

51 Riflettore

- Possiamo ammorbidire le ombre anche con un riflettore rimandando la luce verso le aree scure del soggetto.

52 Flash di riempimento

- Utilizziamo per allegerire le ombre create dal sole diretto

53 Flash riflesso

- Se abbiamo un flash con la testa snodabile, puntiamola verso il soffitto o verso un muro per una luce più morbida

54 Flash esterno

- Per dare tridimenzionalità alla nostra fotografia provate a utilizzare il flash staccato dal corpo macchina

55 Softbox

- Estremmanete utile per ammorbidire la luce del flash

56 Più di un flash

- Quando padroneggiamo un flash possiamo pensare di inserirne un altro per dei risultati ancora più creativi

57 Semplicità

- La riuscita di una composizione spesso dipende esclusivamente dalla semplicità ed eleganza . Sottrai gli elementi invece di aggiungerne altri

58 Le regole e le non regole della composizione ( http://www.slowmotiontravels.com/it/blog/composizione-fotografia.html )

59 Orizzonte dritto

- Anche se si può risolvere in post, un buo orizzonte dritto ci evita lavoro in più e tagli indesiderati

60 Pensa per livelli

- Osserva cosa accade in tutta la scena, non fermarti al primo livello di interesse.

61 Linee d'entrata

- Pensa a come introdurre il soggetto utilizzando le linee guide per trasportare l'attenzione.

62 Cornici naturali

- Utilizziamo gli elementi attorno al soggetto per creare delle cornici naturali

63 Avviciniamoci

- Uno dei modi più immediati per aumentare l'impatto della nostra fotografia è di avvicinarsi al soggetto o utilizzare una lente più lunga

64 Simmetria

- Si può dare un aspetto sereno e calmo grazie alla nostra composizione. se il soggetto presenta un'evidente simmetria, sfruttiamola al massimo.

65 Riflessi

- Possono aggiungere interesse e ravvivare una composizione. Otterremo risultati quasi astratti e surreali

66 Teleobiettivo per i paesaggi

- isoliamo e annulliamo le prospettive utilizzando un tele

67 Cambiamo punto di vista

- Osservaimo dal basso e dall'alto, incliniamoci e troviamo nuovi punti di osservazione 

68 Violare le regole

- Le regole sono un'ottima guida ma utilizzarle semrpe è molto ristrittivo. Prova sempre qualcosa di nuovo , osa e divertiti

69 Una foto al giorno

- Prendiamo l'abitudine di scattare almeno una foto al giorno per mantenere la nostra visione allenata! 

70 Diamoci un progetto

- Questo è il cosniglio principale che darei and ogni fotografo che vuole migliorare o vedere i propri sforzi pubblicati . Darsi un progetto vuol dire uscire dalla masse e creare qualcosa di coeso, unico e continuativo. 

 

d91d9167b578b2266c4af903610370f5

 

 

 

Pubblicato in Fotografia di viaggio
Mercoledì, 02 Marzo 2016 08:11

Viaggio Verso - Il giro del Mondo in 3 giorni

Viaggiare è come innamorarsi: il mondo si fa nuovo…

(Jan Myrdal)

 

 

Immaginate migliaia  di persone a discutere di viaggi. Sognare davanti ad una foto. raccontarsi di luoghi lontani e popolazioni affascinanti.

Immaginate un luogo dove chiunque ha qualcosa da imparare e da insegnare. Uno spazio dove apprendere e affinare l’utilizzo del corpo, dello yoga, della meditazione, sentire musica dal vivo,  seguire conferenza di grandi viaggiatori e fotografi.

 

Immaginate tutto questo a Siracusa, in una cornice splendida come l’antico mercato di Ortigia.

La piazza fungeva da agorà , il luogo di scambio e cultura per eccellenza. I portici da luogo di ritrovo e relax e le sale espositive diventavano veri e propri viaggi in giro per il mondo.  

 

Questo è stato Viaggio Verso , un inteso e variegato giro del mondo in tre giorni. Un luogo dove fugare  timori e ricaricare la voglia di scoprire, partire, esplorare, viaggiare, giocare e apprendere.

 

foto 26

 

Migliaia i visitatori che attratti dai temi delle conferenze , catturati dalle mostre o semplicemente incuriositi dalla musica si sono fatti travolgere  dal mondo di viaggio verso. 

 

In tre giorni si sono alternate culture di tutto il mondo, canti mongoli, tamburi africani e danze orientali per non parlare della moltitudine di attività legate alla fotografia e al viaggio verso la conoscenza di se stessi. 

 

12794704 1701272890088527 2472115514743259664 o

 

I workshop gratuiti hanno richiamato oltre 200 amanti della fotografia. Dalla Street photography alla fotografia di viaggio passando dal ritratto. Abbiamo affrontato vari generi scoprendone le caratteristiche e peculiarità, cercando sempre di oltrepassare la “confort zone” e realizzare scatti sempre unici. 

 

La mostra “around the world “ di Massimo Cappuccio e Giusy Treccarchi ha fatto viaggiare tutti noi in giro per il mondo e il loro amore per il viaggio è stato travolgente. La mostra di mia mostre (Roberto Zampino) e i miei Corsisti è stata un viaggio perpetuato attraverso le storie di decine di volti e ritratti. Ogni volto era un viaggio verso, un racconto di vita , uno spaccato di realtà. 

 

Le difficoltà intrinseche dell’organizzare un evento simile, il duro lavoro, gli investimenti in termini di tempo e denaro sono stati tutti ripagati dai mille volti sognatori e sorridenti.

Nulla è stato più appagante di sapere  che Viaggio Verso è riuscito ad ispirare, dare fiducia e far sognare. 

 

lato lungo 50 3

Massimo Cappuccio:

ViaggioVerso, viaggio che passa attraverso... l'anima e le emozioni..

Uno dei pensieri più belli che ci hanno lasciato sul libro degli ospiti.

L'Antico Mercato è stato un pò come casa nostra in questi tre giorni, una casa dalle porte aperte, con tanti amici, vecchi e nuovi che ci sono venuti a trovare.

E’ stato emozionante vedere tanta gente che ha guardato le nostre foto e ha ascoltato i nostri racconti di viaggio, ed è stato sorprendente ricevere tanti complimenti ma anche autentiche dimostrazioni d’affetto.

E’ stata prova che le immagini di viaggio, quelle vere, quelle vissute in prima persona, emozionano. Perché dietro ad ogni foto c’è una storia o una piccola avventura, raccontata direttamente dalla voce dei protagonisti.

Oggi a casa abbiamo rimontato le bandiere di preghiera Tibetane, a noi così care perché cornici onnipresenti sui cieli del nostro ultimo viaggio, segno che questa prima edizione di ViaggioVerso si è conclusa.

Con un po’ di nostalgia ma anche carichi di nuove energie ci proiettiamo verso il prossimo viaggio e il prossimo evento. Grazie a tutti..

 

Questo Evento non sarebbe potuto avvenire senza il supporto di molti amici e familiari che Insieme a noi  hanno condiviso fatiche e timori.

Un grazie va anche agli sponsor che hanno creduto nel progetto e ci hanno aiutato a realizzare qualcosa di unico. 

 

foto 27

 

Adesso è l’ora di ripiegare il piccolo lettino gonfiabile sul quale ho dormito per questa settimana ( Svegliari all'antico mercato qui all’antico mercato ogni mattina è stato un sogno.. caffe, amaca, e uno spaccato di cielo racchiuso in volte e colonne)  e incominciare a pensare alla prossima edizione di viaggio verso.

Vuoi esserne protagonista ? :) 

Un sogno da solo è solo un sogno, Un sogno insieme è una realtà che comincia. 

 

 

Ecco alcune delle iniziative che promuove slowmotion nei prossimi mesi:

Tanti corsi, viaggio, uscite gratuite e workshop ... tutto in puro stile Slowmotion! 

 

 

 

Pubblicato in Eventi
Giovedì, 10 Dicembre 2015 08:24

Uscita fotografica a cavagrande del cassibile

CAVAGRANDE DEL CASSIBILE - Una riserva Naturale a Pochi passi  da casa.

 

Il team slowmotion ha organizzato una "spedizione" fotografica ai  laghetti di Cavagrande, una meravigliosa location situata in un contesto naturalistico incontaminato.

La passeggiata ci ha regalato una mattinata di vera e propria " terapia fotografica"  : la ricerca del bello e della composizione , in compagnia di persone con la stessa passione e  assorbiti in una natura rigogliosa e maestosa ci è serivo a dimenticarci dei nostri problemi e vivere nel presente.

 

La luce non era ottima, sebbene fosse morbida, mancava di contrasti, ma questo non  ci ha impedito di catturare alcune delle bellezze del nostro territorio.

Le uscite fotografiche slowmotion hanno il compito di riscoprire e documentare le bellezze locali, spronando la curiosità. Le fotografie sono anche un mezzo per preservare e valorizzare il luogo. 

 

Tanti scalini, bella gente e tanti scatti hanno fatto di questa escursione fotografica una bellissima giornata

 

Ciò che rende spettacolari le cave a causa dello scorrimento dei corsi d'acqua, è la morfologia del grande canyon di Cava Grande del Cassibile, ilKakyparis dei greci. Sul versante nord è possibile osservare un piccolo agglomerato di abitazioni rupestri. Nella zona sud si trova un complesso sistema di abitazioni, scavate nella roccia, disposte una accanto all'altra su sei diversi livelli paralleli, collegati tra loro da un sistema di cunicoli e gallerie. Mentre ai margini della riserva, a nord-est, sorgono varie necropoli antiche, nelle quali sono stati trovati ricchi corredi tombali e materiale ceramico: la sua peculiare decorazione, detta piumata o marmorizzata, rientra nell'ambito della cultura Ausonia presente nelle isole Eolie e nella Sicilia orientale intorno al 1000 a.C.

 

cavagrande-del-cassibile-1_66.jpg

 

 

12322946_10205410427287957_2032742477802493216_o.jpg

Qualche foto! 

Pubblicato in Uscite fotografiche

Per festeggiare l'anno che verrà e salutare quello che è stato noi di slowmotion abbiamo deciso di riunirci per uno shooting di fine anno! 

 

Un conviviale e goliardico pomeriggio trascorso a fotografare, conoscerci meglio, bere un bicchiere di vino e discutere di progetti futuri. 

Ognuno di noi potrà apportare il suo contributo con idee e proposte per il 2016  

 

Lo shooting sarà diviso in Landscape e portrait ( model sharing )

 

Alle 14.00 ci vedremo nella bellissima struttura di Borgo Marino al Plemmirio (via del Nichelio,1/3 (Plemmirio) 
96100 Siracusa)

 

photo location:

12334428_10208151613493319_1396714378_o.jpg12318459_10208151618813452_1551656773_o.jpg

 

Le protagoniste dei nostri scatti saranno delle modelle d'eccezione che ci regaleranno fotografie espressive e intense. 

 

La parte landscape verrà affrontata da chi vorrà distaccarsi prima del tramonto e raggiungere le località maritme in compagnia di uno dei nostri Fotografi,  per poi tornare al Borgo Marino.

 

Al calar del sole ci riuniremo nella sala comune per un aperitvo.

 

Per augurarci un Buon Natale propongo un gioco.

Stampate alcune delle vostre foto più belle in 10X15 - scrivete un augurio nel retro e mettele in una busta da lettere.

Durante l'aperitivo ci scambieremo queste buste !

 

 

Lo shooting di fine anno è assolutamente gratuito

Per chi vorrà, chiederemo un contributo libero che verrà devoluto in benefcenza ad una delle cause sociali che segue la nostra associazione.

 

inviate un email di conferma entro il 10 Dicembre a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o un messaggio a 3348540963

 

maria_kike_dami_palazzolo1_1.jpg

 

 

 

Pubblicato in Eventi

Essere un fotografo non significa diventare un  professionista.

Riuscire ad apprezzare il gesto fotografico, essere spinti dal desiderio di uscire e scattare non è un privilegio esclusivo di che ha fatto della fotografia un mestiere, anzi...

 

Il Piacere dello scatto è qualcosa che tutti dovrebbero provare e approfondire.

 

Di seguito scrivo alcuni dei motivi per cui credo che essere un fotografo sia un privilegio. 

 

Nota: Per evitare discussioni sulla professione del fotografo è necessario chiarire che ognuno scatterà in base alla propria sensibilità, cultura e dedizione. Per fotografo intendo il senso letterare del termine " colui che scrive con la luce"  , quindi chiunque utilizzi il mezzo fotografico.

Che l'arte della fotografia, i professionisti, i photo reporter, i grandi fotografi, ecc appartengano ad una sfera completamente differente non c'è dubbio! 

 

I motivi: 

 

- catturare ricordi che potrai rivedere e rivivere per sempre ( il punctum dell'immagine fotografica secondo Barthes ). 

Sembra scontato, ma pensate a quanto una fotografia riesca a toccare i tasti giusti della nostra memoria

 

- osservare la bellazza nella quotidinetà

Riuscire a percepire il fascino delle piccole cose e viverle nel presente. 

 

- notare i dettagli 

La fotografia ti invita per natura a cercare i dettagli e conoscere meglio ciò che ti circonda

 

- vivere il presente

La fotografia esiste sono nel presente. Lo scatto avviene in quel preciso momento. L'uomo tende a vivere nel passato e nel futuro, fotografando , tutto ciò che conta è qui e adesso

 

- documentare la tua famiglia

Nulla di più bello che avere delle immagini della propria famiglia

 

- dimenticarti per qualche istante dei tuoi problemi 

Vivendo nel presente , i problemi e le preoccupazioni scemano durante lo scatto .. si attende l'attimo decisivo, l'espressione, la luice .. e tutto svanisce...

 

- la fotografia è una valvola di sfogo creativa

tutti noi abbiamo bisogno di stimoli mentali e valvole di sfogo. La fotografia fa proprio questo

 

- si crea

Fotografare significa creare, organizzare visivamente gli elementi della nostra composizione in un processo crea-tivo

 

chinese_new_year_2013people_of_london_64.jpg roberto zampino

 

- è una sfida

cercare il luogo, scegliere l'ora, scattare al momento giusto, trovare le giuste persone, realizzare immagini nuove ... fotografare è una sfida con se stessi 

 

- racconti una storia

Per immagini si può raccontare. La grande fotografie insegna che i racconti fotografici sono in grado di avere un impatto nella società

 

- Le tue avventure saranno imperiture

le foto saeranno il ricordo più bello.. immagini che ogni anno che passa rievocheranno momenti di avventure passate.

 

- ti spinge in luoghi dove non sei ( e probabilmente non saresti mai ) stato 

Per fotografare ciò che amiamo sarai costretto a muoverti. Esplorare e spesso andare in luochi dove altrimenti non andresti. Chi di noi non ha pensato di voler scattare l'aurora boreale.. e purtroppo non si trova a meno di qualche migliaio di km 

 

- ti aiuta ad avvicinarti a ciò che più ti interessa

Ho iniziato a fotografare il climbing e questo mi ha portato ad esserne più coinvolo. Ho fotografato popolazioni remote e mi sono avvicinato a loro, vivendo come loro...fotografare ti spinge ad avvicinarti a ciò che ti interessa

 

11539194_1628936170655533_6508668485942396378_o.jpg

 

- provoca emozioni

Osservare fotografie provoca inesorabilemente emozioni. suscita l' allegria, provoca disdegno, tristezza, scalpore, curiosità. La fotografia è comunicazione e in base a ciò che si comunica si ottengono reazioni differenti

 

- fa pensare te e chi osserva le tue foto

Una fotografia deve interrogare e creare domande. Chi osserva una foto viente sottoposto ad mondo parallelo di cui noi conosciamo soltanto l'apparenza soggettiva in quel determinato momento. 

 

 

- ti insegna a conoscere te stesso ( vedi anche le 50 cose che la fotografia mi ha insegnato )

fotografare ti mette di fronte a problematiche e situazioni che ti faranno scoprire chi sei veramente. Non esiste imbroglio, non esistono menzogne quando si fotografa. Sarai TU giudice di te stesso.

 

- ti permettere di condividere i tuoi momenti con le persone che ami

Happiness is real when shared - la felicità è vera quando è condivisa... 

 

- impari ad apprezzare il lavoro dei grandi fotografi

Quando si inizia a fotografare si incominciano a conoscere i grandi fotografi e si rimane stupiti dalla bellezza e dalla forza dei loro lavori... 

 

steve-mccurry-4_2451162k.jpg

 

- la fotografia la si può praticare ovunque e in ogni momento

con il cellulare, con la macchina fotografica, a casa studiando il prossimo progetto, al parco con i bambinbi.. la fotografia non ha luogo ne tempo

 

- ti aiuta a creare relazioni e connessioni 

Io riesco a socializzare quasi escusivamente se ho la macchina fotografica in mano ! uno scatto può creare delle ralazioni inaspettate. Anche condividere e mostrare i propri scatti costruisce delle relazioni tra voi, la foto e chi osserva.

 

scicli_workshop_bioturismo_slowmotion_-_cavalcata1_9_copy.jpg roberto  zampino

 

- documenta la storia

La fotografia nasce come documentazione - grazie a questa, conosciamo relatà storiche e attuali che rimarranno nella storia

 

- è divertente ed eccitante!

preparare la borsa fotografica, decidere l'attrezzatura, andare a scattare ,,, nulla mi diverte ed eccita di più 

 

- le macchine fotografiche in se sono degli oggetti che attraggono

Lo strumento fotografico in se stesso è un bell'oggetto. elegante, dalle linee  sinuose. Sembra creato per essere fotografato

 

- crei la tua reallà

Fotografare ti permettere di scegliere la tua porzione di realtà ...

 

lisbona - lisboa - roberto zampino

 

- non esistono limiti alla creatività

... e questa porzione di realtà non ha limiti. E' tua e ne fai ciò che vuoi

 

- la fotografia è un processo in continuia evoluzione  

non si finisce mai di imparare e voler fare. lo stile e gli interessi cambiano ed evolvono. la fotografia cresce insieme a noi.

 

- la fotografia puo' diventare un processo riabilitativo 

mettersi alla prova, impegnarsi, vivere il presente, affrontare una relazione con un estraneo e tanto altro concede alla fotografia un attributo quasi terapeutico e riabilitativo. 

 

- ti permette di viaggiare nel tempo

Prendi una fotografia di 5/10 anni fa .. guardala e dimmi se non hai un sorrisino nostalgico che ti si apre in volto. 

 

- se fatta in un certo modo potrebbe diventare una risorsa economica

Chi riesce , potrebbe anche trasformare questa passione in una professione. Attenzione a non credere che sia facile.

Come ogni professione occorrerà studiare, applicarcisi, essere padroni del mezzo e diventare degli imprenditori. Poi ci Sono le Tasse, i clienti, i lavori commissionati che ci piacciono.... sei sicuro che vuoi proprio questo dalla fotografia?

Tuttavia chi percorre un percorso costante e impegnato vedrà le sue fotografie diventare sempre più riconosciute e la sua passione darà i frutti meritati

 

- E' un amore che contua a crescere 

 

Chi ha  sperimentato la fotografia e ne è stato travolto si renderà conto che si tratta di un amore che cresce e si sviluppa.

Come ogni amore ho pensato che fosse svanito, che non amassi più. Che era finita. Che fosse solo dolore e illusioni. Ho avuto aspettative superiori a quello che poi è stato. Ho creduto di essere stato tradito .

Ma alla fine l'amore vince .. Si deve solo vivere il presente 

 

Tutti posso essere fotografi e giovare dei benefici di questa passione.

 

Prendi una macchina fotografica, una qualunque e inizia a scattare.

Pratica, prova, sperimenta e capirai tu stesso perchè scattare fotografie è cosi incredibilmente coinvolgente e appagante ... 

 

10993958_10205325353166362_7532937331724889585_o.jpg

 

Adesso è il tuo turno: 

 

Quando è stato il tuo primo contatto con la fotografia e come si è sviluppato ?

Pensi ad altri motivi per cui essere dei fotografi ?

 

Buona luce!

Pubblicato in Vario

 

Maurizio Rellini forse è uno dei pochi veri travel photographer italiani. 

 

Lo dimostrano le sue pubblicazioni, le innumervoli copertine e la sua applicazione e metodo nel cercare e trovare la foto perfetta.

Maurizio vanta ad oggi ben 19 Covers Lonely Planet ,  innumerevoli pubblicazioni, commercial e assignments ( lavori assegnati )

 

Il suo workshop è stato rivelatorio e intenso. Con la modestia che lo caratterizza, Maurizio ha sciorinato le sue tecniche, strategie e metodi per creare fotografie da copertina. 

 

Due giorni trascorsi a discutere in aula, scattare al tramonto e svegliarsi prima dell'alba per catturarne la luce. 

 

rellini-_day-21_30.jpg

 

Gli scatti realizzati dagli studenti sono stati di notevole interesse ma quello che più resta di un workshop simile è la voglia di continuare a fotografare, progettare, mettersi in gioco e divertirsi. 

 

Da fotografo ho apprezzato la sincerità e la tranquillità con cui Maurizio discuteva sei suoi lavori e di come realizzare dei Body of work da poter essere proposti a editors e agenzie. 

 

Parlando della sicilia ha aggiunto :

Meglio 1000 foto della Sicilia che una di Parigi,

esortando a sviluppare un progetto sul territorio siciliano in quanto molto ricercato nell'ambito commerciale e visivamente  spettacolare. 

 

E' stato un piacere avere un ospite di tale calibro tra noi, proprio qui a Siracusa

 

Ecco alcune immagini del workshop 

 

rellini-_day-21_17.jpg

 

 

 

 

Alcune delle covers di MAurizio Rellini

 

 

Cosa è la travel photography ? ( link )

Pubblicato in Eventi
Martedì, 13 Ottobre 2015 06:47

La Composizione Fotografica - Oltre L'immagine

 

La tecnica fotografica è necessaria. Si deve conoscere il mezzo per poter essere padroni delle proprie immagini. La tecnica in fotografia è come la grammatica. Per imparare a scrivere la si deve apprendere e padroneggiare per poi potersi cimentare in forme letterarie nuove, tuttavia la tecnica senza idea,  visione o narrazione diventa  ridondanza estetica.

 

La fotografia dovrebbe andare oltre la descrizione, suggerendo e raccontando.  Che sia un paesaggio o un reportage la fotografia diventa visionarietà, senso del tempo , dello spazio e

capacità di prevenire il momento dello scatto.

 

Il famoso decisive moment è in realtà la capacità del fotografo di prevenire e mettere insieme conoscenza, esperienza e idea in un preciso  momento e  luogo. 

berlin_itb_-_slowmotion_photography_1_2.jpg

 

La fortuna in fotografia esiste poco, è il fotografo a crearsela  guadagnandosi i suoi punti di vista , accessi e luce. La fotografia diventa uno strumento comunicativo quando oltrepassa lo stato di descrizione e entra nel mondo della narrazione.

Conoscenza del mezzo + esperienza + idea = fotografia

 sebastiao-salgado.jpg

 soprA: Sebastiao Salgado - Genesis - Il fotografo studia l'accesso , la luce e si crea la sua fortuna.

 

 

Per ottenere degli scatti che emergono

dal marasma visivo che ci inonda costantemente dobbiamo prima di tutto osservare i maestri della fotografia. Studiare le fotografie altrui, osservare libri fotografici e analizzare i lavori dei grandi fotografi dovrebbe appagarci tanto quanto scattare.

Osservando creiamo un bagaglio culturale che poi subconsciamente ritroveremo nel momento dello scatto. 

 

La nostra fotografia è fatta da tutto ciò che ci circonda. Film che abbiamo visto, fotografi che amiamo, pubblicità che hanno colpito i nostri ricettori. Tutto viene trasformato in fotografia nel momento in cui scattiamo. 

 

Sotto: Samo Vid interpreta il nuotatore (idea ) utilizzando una tecnica nuova ( conoscenza del mezzo ed esperienza) e  componendo in maniera creativa e unica.

1401697_612810098779557_219408178_o.jpg

 

 

Come i maestri del jazz, il fotografo è un improvvisatore.

Il jazzista durante una gig suona incessantemente assemblando pezzi di musica immagazzinati con il tempo e l'esperienza. Sembrerebbe tutto improvvisato ma in realtà sono anni di prove, studi ed esperienza che al momento giusto vengono intrecciati in Virtuosismi musicali 

Il fotografo al momento dello scatto richiama istintivamente la sua esperienza, le immagini viste e quelle scattate, traducendo il mondo che lo circonda in spontanee costruzione dell'immagine.

Un improvvisazione visiva dettata dall'esperienza  e dall'istinto.

 

In tutto questo interviene proprio la composizione fotografica: L'arte di saper comporre gli elementi della nostra fotografia all'interno del nostro frame

Quando si pensa alla composizione ci sono una serie di regole standard che spesso vengono date per buone e applicate su tutto ciò che si scatta. E' importante comprendere che la composizione è un punto d' inzio. E' la grammatica con cui poi giocare, scrivere e comporre. La si deve conoscere per poi farla diventare propria.

 Screen_Shot_2015-10-13_at_10.08.55.png

Quando si compone si deve prestare attenzione ad ogni singolo centrimetro della nostra immagine

Tutto conta ! - non lasciate nulla al caso 

Partite dai bordi e andate verso il centro e pensate sempre  " cosa succede nei vari livelli della mia immagine?"

 Saremo noi a condurre l'occhio del nostro interlocutore .

 

Sotto: Bruce Gilden  -street photography - Un immagine apparentemente istintiva cela preparazione e capacità di prevedere l'azione. Questo scatto funziona su tutti i livelli. in primo piano abbiamo i due uomini che camminano e la coppia che si bacia, l'ombra della coppia ci dirige verso la parte posteriore, un altro livello d'azione.  L'uomo  osserva una vetrina, il riflesso di un altro uomo  aggiunge un nuovo livello e poi da dietro le teste dei due soggetti più vicini,  sbucano quasi impertinenti degli occhi curiosi che riportano al soggetto principale.

Un triangolo dinamico che non lascia spazio alla casualità. Istintività premeditata.

 Screen_Shot_2015-10-13_at_10.07.10.png

 

Uno degli errori più comuni è quello di pensare solo al soggetto principale dimenticandosi di contestualizzarlo o creare un ambiente meno descrittivo e più narrativo.

Pensata alle linee che compongono le immagine e come queste riescono a dirigere  il nostro sguardo. 

Screen_Shot_2015-10-13_at_10.10.00.png

Osservate gli occhi e le movenze dei soggetti: Gli occhi generano linee di forza che bilanciano e creano equilibrio e riempiono gli spazzi vuoti.

Trovate un ottima composizione e aspettate che accada qualcosa

Prevenite l'azione e scattate cogliendo l'attimo

Trovatevi il vostro punto di vantaggio. Cambiate prospettiva e ottenete l'accesso di cui avete bisogno. 

 

Sotto:David Alan Harvey - si crea la sua composizione, molto azzardata, osa nella sua estrema capacità di raccontare e cogliere gli elementi necessari e mai superflui. Nelle foto notiamo come tutti gli elementi si bilanciano. Basterebbe che ne mancasse uno che l'equilibrio simbiotico si spezzerebbe rendendo la fotografia incompleta

Screen_Shot_2015-10-13_at_10.07.40.png

Screen_Shot_2015-10-13_at_10.08.03.pngScreen_Shot_2015-10-13_at_10.07.58.pngScreen_Shot_2015-10-13_at_10.07.52.png

 

Quando si compone la nostra immagine pensate al contenuto dello scatto.

 Si tratta di un immagine che necessita una composizione elaborata? O si tratta di uno scatto con un forte contenuto emotivo, magari giornalistico , che non necessita di una composizione ridondante ma cerca semplicità e impatto.?

Spesso la composizione è semplicemente essere riuscito ad ottenere il permesso di scattare. Aver ottenuto l'onore di immortalare la storia.

Altre volte la composizione è necessaria per interpretare narrativamente e artisticamente i soggetti meno eloquenti. 

 

sotto:  World Press Photo 2011 -  La foto dell'anno è della fotoreporter sudafricana Jodi Bieber. Sua l'immagine del volto sfigurato della 18enne afghana Bibi Aisha, finita su una discussa copertina del Time come simbolo delle violenze subite dalle donne in Afghanistan.

 Screen_Shot_2015-10-13_at_10.09.41.png

 

Sotto Weston e LeChapelle - Studio photography - soggetti che necessitano composizione 

Screen_Shot_2015-10-13_at_10.09.47.png

 

Regola dei terzi e sezione Aurea

La collocazione del nostro soggetto è di fondamentale importanza in fotografia. Una delle regole base è la Regola dei Terzi.

Il frame viene diviso da due linee verticali e due orizzontali. I punti in cui queste si intersecano sono i punti d'interesse della nostra immagine, dove in teoria dovrebbero essere collocati i soggetti. 

La regola dei terzi è una semplificazione della ben più strutturata sezione aurea che stabilisce matematicamente l'armonia visiva . Fin dai tempi dei greci questa divisione matematica veniva applicata nelle scultura e nelle costruzioni, portata poi alla luce nuovamente da Leonardo Da Vinci e successivamente il Rinascimento pittorico.

 

Screen_Shot_2015-10-13_at_10.09.15.pngScreen_Shot_2015-10-13_at_10.09.23.png

Screen_Shot_2015-10-13_at_10.09.09.png

 

Quando Componiamo la nostra immagine dobbiamo tener conto della collocazione del piano dell'orizzonte e dei soggetti che vogliamo includere.

Comporre significa saper escludere. Capire cosa diventa superfluo e lasciarlo al di fuori del nostro scatto

 

Sotto:  red-bull-illume-winner - Chris Burkad - specializzato in fotografia di surf attende che il surfista si collochi in uno dei punti forti della composizione . Immagina forte, dinamica e bilanciata

red-bull-illume-winner.jpg

 

 

Sotto: Roberto Zampino . Dopo aver scalato illegalmente un grattacielo londinese realizza quest'immagine tenendo conto dele linee di forza e della struttura della foto. 

Kuba_parkour2.JPG

 

 

Sotto: Jimmy Chin - climbing photographer , trova iul suo accesso e scatta quando tutti gli elementi sono in perfetto equilibrio

jimmychin_birdman.jpg

 

Sotto: Ben Lowy - Realizza i suoi reportage con il suo cellulare e utilizzando Instagram -

la composizione prescinde dal mezzo utilizzato, è tutta attesa, accesso, attimo e visione.

08.png

 

Sotto: Jimmy Nelson - Before They Die - Racconta la storia delle popolazioni ancora incontaminate , composizione semplice e potente , creata grazie all'utilizzo di flash esterni e colori contrastanti

 

MASAI-13.jpg

 

Sotto: Maurizio Rellini alza moltissimo l'orizzonte dello scatto dando spazio all'equilibri materico che si crea grazie al flusso dell'acqua e ai sassi.

La fotografia è tutta una scelta. Cosa Evitare, Cosa scattare. Come Scattare. 

La capacità decisionale del fotografo farà la differenza.

 

10815614_10204296937256562_1585236721_o.jpg

 

Concludendo:

Ho voluto riassumere una delle lezioni più importanti dei nostri corsi e workshop, il saper osservare e immaginare la nostra fotografia.

Per impoarare a comporre si deve osare, osservare e scattare. Non ci sono scorciatoie se non continuamente mettersi in gioco.

Ricordatevi sempre di andare oltre ciò che si vede, di osservare  essere visionari e prevedere ciò che potrebbe accadere.

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Slowmotivation
Lunedì, 21 Settembre 2015 12:43

Uscita Fotografica #exploreplemmirio

Oltre 60 i partecipanti all'incontro fotografico organizzato nell'area marina protetta del Plemmirio a Siracusa.

L'allerta meteo non ha certo fermato gli amanti della fotografia e i curiosi che numerosi si sono presentati nel luogo prefissato 

 

uscita_fotografica_plemmirio1_4.JPG

 

I partecipanti, di tutte le età e con esperienze fotografiche diverse, provenivano da tutta la Sicilia, stimolati dalla possibilità di conoscere nuova gente, esplorare un posto nuovo e utilizzare la loro attrezzatura fotografica. 

La fotografia si trasforma ancora una volta in un mezzo sociale che abbatte formalità, età e status creando relazioni umane.

Questa è stata un'uscita fotografica che ci ha spinto ad osservare e conoscere. Ognuno di noi è stato allievo e maestro allo stesso tempo grazie al confronto e allo scambio. 

 

 

uscita_fotografica_plemmirio1_10_copy.jpg

 

Una delle cose più interessanti di un'iniziativa simile è osservare come decine di persone nello stesso luogo vedranno decine di soggetti e situazioni differenti. 

Grazie al mezzo fotografico e ai social  si sensibilizza alla bellezza e si promuovono le unicità del territorio, rendendo la fotografia anche un mezzo fondamentale di promozione turistica.

 

Per molti trascorrere queste ore in nostra compagnia è stato un modo per scoprire o riscoprire la zona del plemmirio ma principalmente un modo per metersi in gioco, per uscire ( che spesso si diventa un po' pigri) , provare qualcosa di nuovo e confrontarsi. Qui nasce la fotografia. Quando più individui si cambiano le proprie idee si cresce e si sviluppa il senso della visione fotografica. 

 

Ognuno ha interpretato il panorana e la modella con il proprio linguaggio fotografico.

 

uscita_fotografica_plemmirio1_25_copy.jpg

 

Il meteo avverso ha giocato a nostro vantaggio offrendo un cielo saturo e intenso e un tramonto dai colori caldi arricchito da lontane precipitazion.

Subito dopo il tramontare del sole il temporale ha raggiunto anche la costa del varco 22  e ci ha "costretti"  a rilassarci con un caffe o una birra nel grazioso locale Varco 23..

Dopo cena i refusi della tempesta hanno lasciato un cielo gremito di stelle e una pioggia di fulmini in lontananza regalandoci scatti notturni ricchi di drammatica bellezza. 

 

L'esito Complessivo dell'uscita fotografica è positivo. Tantissimo divertimento e tanta voglia di farne altre!

 

 

uscita-fotografica-plemmirio1_2.copy.jpg

tutte le foto sono protette da ©Slowmotion

 

Qualche scatto dell'uscita fotografica

 

 

I prossimi Corsi di Fotografia

 

Corso Base

scicli workshop bioturismo slowmotion 1 copy

 

Corso Avanzato

asylum  70

 

Viaggio Fotografico a Salina

salina copy

 

Lightroom - I segreti

Screen Shot 2014 11 27 at 15.29.44

 

 

a breve:

 

- VIdeo con DSLR

- Fujifilm workshops

- COrso di fotografia per Bambini

e tantissime uscite fotografiche ..

seguite la pagina per rimanere informati! 

Pubblicato in Eventi

Settembre porta tante novità in casa Slowmotion e noi vogliamo presentarvele in grande stile.

Poche chiacchiere e tante foto, così come piace a noi! 

Abbiamo organizzato un'uscita fotografica con i fiocchi per rivedere tutti gli appassionati di fotografia che abbiamo conosciuto quest'anno e per conoscerne di nuovi!

La location è una delle più suggestive di tutta la Sicilia, il Plemmirio. Segnatevelo in agenda, il 20 settembre vi regaliamo una giornata piena di sorrisi, sorprese e soprattutto tanti click! 

 

Il Programma Presenta una sessione pomeridiana e una notturna con un giro di pizza tra le due, 

Ognuno è libero di partecipare alle sessioni che più preferisce.

 

pignotti_foto.jpg

Foto ©MAurizio Pignotti

 

 

Programma:

 

- Appuntamento ore 16.30 al Faro Capo Murro di Porco

- Ore 17.00 inizio sessione Landscape & ritratti varco 22

- Ore 20.00 cena alla Pizzeria del plemmirio 

- Ore 22 inizio Sessione Notturna varco 34 (Pillirina)

 

11951367_1655830861299397_846317484156636974_n.png

 

In seguito verrà fatta una lettura portfolio e una visione delgli scatti realizzati durante l'uscita!

 

Partecipate e invitati tutti i vostri amici amanti della fotografia! 

Per qualsiasi info scriveteci!

E' necessario comunicare la partecipazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. :)

Pubblicato in Slowmotivation
Pagina 1 di 3

ultimi articoli

Corso avanzato di fotografia a Catania & Extreme sport photography Workshop

Cosa succede dopo 3 giorni di corso di fotografia ? leggetelo attraverso le parole di chi ha partecipato

Steve McCurry a Palermo - Visita di Gruppo da Siracusa, Noto e Catania

Slider

YOUTUBE CHANNEL

INSTAGRAM

newsletter

Vuoi essere aggiornato sulle ultime novità targate Slowmotion? Iscriviti alla nostra Newsletter!