Slowmotion - Viaggi fotografici e Workshop di Fotografia
 
Venerdì, 10 Marzo 2017 10:20

Corso avanzato Full Immersion - Catania

ANCHE QUEST'ANNO SLOWOTION E ROBERTO ZAMPINO RIPROPONGONO LA sesta EDIZIONE DEL CORSO AVANZATO DI FOTOGRAFIA per la prima volta a catania! !

Il corso avanzato di fotografia slowmotion è pensato per tutti coloro che vogliono approndire le loro conoscenze in ambito fotografico. E' adatto agli amatanti della fotografia che desiderano sviluppare uno stile o un progetto personale, così come appassionati e pro che vorrebbero sapere di più del mondo della fotografia professionale.

ll corso si divide in 3 moduli

- Modulo di teorica avanzata:

In questo modulo ci occuperemo della teoria e della tecnica fotografica avanzata, introducendo flash light, metodi di stampa e sviluppo digitale (RAW)  e come avvicinare  possibili clienti. Cercheremo di sviluppapre uno stile personale, un brand ed una comunicazione efficace e diretta.

- Modulo Pratico:

La fotografia consiste principalmente nel praticare, cimentarsi e sperimentare. Durante il Corso avanzato praticheremo l'uso di flash e  Utilizzo degli strumenti fotografici in condizioni di luce difficili. come fotografia in notturna a caccia di stelle e via lattea, 

- Modulo di visione fotografica: Andremo a conoscere insieme i grandi fotografi che con le loro immagini sono riusciti a segnare un'epoca. Impareremo da loro e cerchemo di capirne i segreti e come sono riusciti a realizzare i loro progetti. Vedremo fotografi di Matrimonio, viaggio, reportage, pubblicità e arte.

 

 ICL7358 copy

PROGRAMMA

Venerdi

10.30 ritrovo in sede

11.00 Introduzione al corso

11.30 Come avere un portfolio di successo

12.30 Pausa

 

 

16.00 Introduzione ai flash - come funzionano e come utilizzarli al meglio

17.00 I diffusori e l'utilizzo in fotografia

18.00 pratica con i flash 

20.00 

 

Sabato

10.30 Lezione branding e social media - come avere un business di successo

11.30 Fotografia Wedding - essere differenti

12.30 Trovare l'ispirazione e progetto personale 

13.30 Pausa

 

16.00 Analisi di Progetti personali

17.00 Camera Raw Professionale 

22.00 Shootin in Notturna 

 

Domenica

 

10.30 Profili colore e stampa - accenno alla stampa professionale

11.30 Come ritoccare un'immagine per la stampa

12.00 Eliminare il rumore digitale 

 

16.00 Analisi delle foto scattate 

18.00 consegna attestati

 

 

Il programma potrà subire dei leggeri cambiamenti

 

  ICM0269

Domande:

Prezzo

Il prezzo del corso  comprende:  il materiale didattico, la lettura portfolio e il tesseramento annuale all'associazione è di 230 Euro - 210 se Saldato in anticipo entro il 31 Maggio

Il tesseramento all'associazione culturale Slowmotion photography ti dà diritto a parteciapre a tutte le nostre uscite fotografiche, incontri letture portfolio, coaching e sconti su stampe, progetti e tanto altro!

Il pagamento potrà essere effettuato tramite bonifico bancario o in sede.

L'iscrizione al corso avanzato sarà confermata con l'acconto di 100 Euro 

C'è un limite di partecipanti?

Ogni anno la richiesta è aumentata e siamo costretti a bloccare le iscrizioni per motivi di spazio e gestionali. Verrano prese in considerazione le iscrizioni con allegato l' acconto. Le iscrizioni si chiudono al raggiungimento di 15 Persone 

 

 ICM1185

 

 

 

Chi è Roberto Zampino

Roberto  Zampino è un reporter/ritrattista internazionale con Pubblicazioni in tutto il mondo: - ha ottenuto a pieni voti la prima laurea in Comunicazione visiva Multimediale presso l'accademia di belle arti di Macerata per poi continuare ad approfondire le sue conoscenze nell'ambito fotografico a Londra dove ha studiato alla University of Arts of London e conseguito a pieni voti il Master Degree in Documentary photography e photojournalism 

" Avevo appena trascorso un mese in un Igloo, vivendo tra neve e montagne. Il mio mezzo di trasporto era la tavola da snowboard e il mio compito quello di realizzare il  reportage della costruzione dell'Igloo più grande al mondo.  ( ecco il video https://www.youtube.com/watch?v=k9YrHXzAbfA )
Sembrava un sogno eppure ero li,  con la neve che ricopriva la macchina fotografica, un sorriso stampato nel mio volto e mani sempre congelate.
Tornato in Italia, soddisfatto e ancora esuberante  ricevo un messaggio da un editor Cinese. Dovevo ripartire, questa volta le montagne sarebbero state colossi di metallo e vetro e  il mio compito quello di raccontare la storia di una delle citta à più grandi al mondo: Shanghai.
Shanghai conta oltre 24 milioni di persone pari al numero di stelle che potevo contemplare dall'alto dei monti qualche giorno prima. Questa volta si trattava di un libro intitolato People of Shanghai. ( ecco la presentazione https://www.youtube.com/watch?v=DljumaurnZE )
Il briefing del mio editor era chiaro:  Dovevo riuscire a narrare  le sottigliezze e sfumature di Shanghai attraverso le persone che avrei incontrato e fotografato.
Ho trascorso un mese per le strade della metropoli cinese, scoprendo, intervistando, fotografando e giocando con tutto quello che mi circondava come fossi in bambino. Dopo un mese di intenso fotografare  avevo ottenuto oltre 150 ritratti di stranieri che avevano condiviso con me la loro Shanghai, I loro desideri, speranze e timori
Shanghia non aveva più un volto ed una voce, bensi un coro formato da tante personalità , ognuna diversa dall'altra.
Nell'arco di 3 mesi, ne avevo trascorsi 2 fotografando nei posti più impensabili al mondo e uno organizzando una mostra dedicata al viaggio. ( date un’occhiata alla mostra http://www.viaggioverso.it/ ) "
 MG 6423 copy
RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI O ISCRIVITI AL CORSO
Dall'ultimo corso a Catania! 
Pubblicato in Workshop Ita

 

1 Data e ora

- Impostateli nella vostra macchina fotografica per ritrovare gli scatti!

2 Copyright

- Le macchine fotografiche permettono di inserire i vostri dati e matadati per poter tenere traccia delle vostre immagini nel vostro hard disk ma anche online.

3 Disattiva i beep

- Evita di essere invadente con i segnali acustici della tua attrezzatura

4 Scegli il file corretto

- Consigliamo sempre il file RAW ma in base alle necessità ricordatevi di impostare il formato più adatto

5 Attiviamo le correzioni automatiche degli obiettivi

- Ci permette di correggere automaticamente le distorsioni e le aberrazioni cromatiche di molti degli obiettivi in commercio

6 Spazio colore

- Se scattate in JPEG e per il web lasciate lo spazio colore SRGB altrimenti è preferibile Adobe 1998 - una gamma più estesa e versatile

7 Riduzione del rumore sulle lunghe esposizioni

- Disattiviamo questa funzione della nostra macchina fotografica per migliorare gli scatti in notturna

8 Personaliziamo i tasti

- In base alle nostre necessità personaliziamo i tasti FN della nostra macchina fotografica, possiamo impostare ISO, lettura spot o ciò che utiliziamo più spesso risparmiando molto tempo

9 La mappa

- Studia la mappa del territorio, fallo prima di partire per avere un'idea dei tuoi  movimenti e delle migliori location per lo scatto.

10 Informati sulla posizione del sole, tramonto e alba cosi come le fasi lunari.

- Esiste un'app eccellente: The Photographer's Ephemeris ( http://photoephemeris.com/ ) con la quale potrete analizzare tutti i movimenti del sole e della luna direttamente da casa. 

11 Formatta le schede 

12 Carica le batterie!

- Sembra una sciocchezza ma nei vari anni di corsi e formazione ho trovato tanta gente senza le batterie cariche!

13 Puliamo la Borsa

- Prima di inserirvi la nostra attrezzatura, svuotiamo e ripuliamo la nostra borsa

14 Puliamo il treppiedi

- Al rientro dalle nostre avventura puliamo le tracce di sabbia , sporco e sale marino dalla nostra attrezzatura e treppiedi

15 Scorte

- Porta con te altre schede di memoria e batterie, non si possono prevedere possibili avarie dell'attrezzatura. Meglio essere preparati.

16 Sacchi di plastica

- Porta con te i sacchi di plastica utilissimi in caso di pioggia e brutto tempo

17 Fazzoletti in microfibra

- Utili per pulire al volo la nostra macchina fotografica

18 Torcia

- Non dovrebbe mai mancare, utile per leggere i comandi della nostra macchina fotografica , trovare qualcosa nello zaino, in macchina o a terra! per non parlare dei vari giochi di luce che si possono fare!

19 Puliamo ottiche e semmai il sensore

- Prima di partire a fotografare assicuriamoci che la nostra attrezzatura sia pulita evitando lavoro inutile in fase di post produzione 

20 Controlla i settaggi della tua macchina fotografica

- Prendi l'abitudine di resettare i settaggi come iso, formato, modo di scatto per evitare di sbagliare la foto!

21 Sfondo chiaro

- Quando lo sfondo è molto più luminoso del nostro soggetto  la fotocamera tenderà a sottoesporre, ricorriamo alla compensazione +1 o +2EV per ottenere una luce corretta sul soggetto principale

22 Sfondo scuro

- Quando invece il nostro soggetto è su sfondo scuro il risultato è sovraesposto per cui compensiamo di -1 o -2 spot

23 Impostiamo la corretta lettura

- Ci serve una lettura spot? bilanciata o legata al punto di messa a fuoco? spesso il modo in cui si legge la luce influenza moltissimo il nostro scatto

24 Filtri graduati

- Utilizziamoli per bilanciare l'esposizione del cielo

rellini day 11 15

25 Priorità di Diafriamma

- È una delle modalità di esposizioni più utili, ci permette di controllare la profondità di campo e comunque avere il pieno controllo della nostra esposizione

26 Priorità di tempo

- Ci aiuta a congelera o sfocare il nostro soggetto- utile per lo sport

27 Blocco dell'esposizione

- Utilizza il blocco quando lo sfondo è troppo scuro o troppo chiaro utilizzando il tasto AE-L prima di ricomporre 

28 Istogramma

- Impariamo ad utilizzarlo e leggerlo per capire i limiti del nostro mezzo e quanto possiamo "spingere" i nostri scatti

29 Bianchi

- Se il soggetto contiente prevalentemente toni chiari, dobbiamo aumentare l'esposione . Compensiamo di 1 o 2 EV per un effetto high key

30 Neri

- Se l'immagine contiene toni scuri - proviamo a compensare sottoesponendo di qualche stop ottenendo una foto in low key

31 Manuale

- Quando vogliamo essere i padroni del nostro scatto utilizziamo il Manuale. Da utilizzare sempre quando la luce è difficile da gestire, di sera, notte e con luci flash

32 Filtri 

- Filtri ND e Polarizzatori posso aiutarci a creare delle immagini ricche di atmosfera e aplificare la nostra creatività.

33 Modalità AF

- Utilizziamo la modalità auto focus più appropriata alla scena. Continuo per oggetti in movimento , singolo per oggetti statici 

34 Punti di messa a fuoco

- Scegliamo il punto singolo per soggetti specifici o nei ritratti - i gruppi per quando si scatta azione e movimento

35 Punto centrale

- Se si è con luce complicata il punto centrale di messa a fuoco è il più rapido e affidabile

36 Messa a fuoco preventiva

- Per oggetti in movimento o sport , mettete a fuoco manualmente o con il blocco del fuoco sul punto in cui credete che il nostro soggetto arriverà e poi scattate

37 Iperfocale

- Per mantenere nitida tutta la scena, esiste una regola specifica o un'app spettacolare. http://dofmaster.com/dofjs.html  tuttavia empiricamente si mette a fuoco ad un terzo della nostra profondità e diaframma 16

38 Gioca con il diaframma

- Sfoca lo sfondo aprendo il diaframma

39 f22

- Attenzione ai diaframmi troppo stretti, a queste focali si rischia di avere un effetto ammorbidito rispetto ad f11 o f8 . Evitiamo queste impostazioni se non sono assolutamente necesarie

40 Luce diretta per i dettagli

- Una luce più diretta farà risaltare il dettaglio della nostra immaigne

41 Impugna correttamente

- Stringiamo i gomiti, buttiamo l'aria, mano sinistra a coppa sotto la lente e destra che tiene saldamente la macchina fotografica pronta a scattare.

42 Giornate Nuvolose

- Le giornate coperte hanno una luce ideal per i ritratti, macro e i dettagli del paesaggio

43  Silhouette

- Al tramonto cerchiamo sagome forti, sottoesponiamo e ci ritroveremo con delle silhouette spettacolari

44 Controluce

- Perchè seguire la regola di scattare sempre con il sole alle spalle? scattare controluce a volte crea produce risultati inaspettati. Ricordatevi di schermare il sole dietro il soggetto, o nascosto in parte da un elemento dell'inquadratura per ridurre il riverbero

45 Bianco e nero a mezzogiorno

- La luce dura di metà giornata producono ombre forti che nel bianco e nero rendono le immagini molto forti e contrastate

46 Crepuscolo

- Il periodo che precede e segue il tramonto ha una luce misteriosa e dolce, perfetta per i paesaggi. 

47 Notturni

- La notte ci regala scie stellate , vie lattee e scenari incredibili. Avremo bisogno di un treppiedi, torcia e scatto remoto

48 Ora dorata

- Poco dopo l'albe e prima del tramonto, la posizione bassa del sole ci regala ombre lunghe ed estetiche che svelano meglio le texture dei nostri soggetti

49 Sfondi sottoesposti

- Se utilizziamo il flash in esterni , sottoesponiamo lo sfondo per risultati spettacolari

50 Diffusore

- La luce diretta del sole spesso è troppo dura nei ritratti, collochiamo un diffusore tra il sole e il soggetto per ammorbidire le ombre

51 Riflettore

- Possiamo ammorbidire le ombre anche con un riflettore rimandando la luce verso le aree scure del soggetto.

52 Flash di riempimento

- Utilizziamo per allegerire le ombre create dal sole diretto

53 Flash riflesso

- Se abbiamo un flash con la testa snodabile, puntiamola verso il soffitto o verso un muro per una luce più morbida

54 Flash esterno

- Per dare tridimenzionalità alla nostra fotografia provate a utilizzare il flash staccato dal corpo macchina

55 Softbox

- Estremmanete utile per ammorbidire la luce del flash

56 Più di un flash

- Quando padroneggiamo un flash possiamo pensare di inserirne un altro per dei risultati ancora più creativi

57 Semplicità

- La riuscita di una composizione spesso dipende esclusivamente dalla semplicità ed eleganza . Sottrai gli elementi invece di aggiungerne altri

58 Le regole e le non regole della composizione ( http://www.slowmotiontravels.com/it/blog/composizione-fotografia.html )

59 Orizzonte dritto

- Anche se si può risolvere in post, un buo orizzonte dritto ci evita lavoro in più e tagli indesiderati

60 Pensa per livelli

- Osserva cosa accade in tutta la scena, non fermarti al primo livello di interesse.

61 Linee d'entrata

- Pensa a come introdurre il soggetto utilizzando le linee guide per trasportare l'attenzione.

62 Cornici naturali

- Utilizziamo gli elementi attorno al soggetto per creare delle cornici naturali

63 Avviciniamoci

- Uno dei modi più immediati per aumentare l'impatto della nostra fotografia è di avvicinarsi al soggetto o utilizzare una lente più lunga

64 Simmetria

- Si può dare un aspetto sereno e calmo grazie alla nostra composizione. se il soggetto presenta un'evidente simmetria, sfruttiamola al massimo.

65 Riflessi

- Possono aggiungere interesse e ravvivare una composizione. Otterremo risultati quasi astratti e surreali

66 Teleobiettivo per i paesaggi

- isoliamo e annulliamo le prospettive utilizzando un tele

67 Cambiamo punto di vista

- Osservaimo dal basso e dall'alto, incliniamoci e troviamo nuovi punti di osservazione 

68 Violare le regole

- Le regole sono un'ottima guida ma utilizzarle semrpe è molto ristrittivo. Prova sempre qualcosa di nuovo , osa e divertiti

69 Una foto al giorno

- Prendiamo l'abitudine di scattare almeno una foto al giorno per mantenere la nostra visione allenata! 

70 Diamoci un progetto

- Questo è il cosniglio principale che darei and ogni fotografo che vuole migliorare o vedere i propri sforzi pubblicati . Darsi un progetto vuol dire uscire dalla masse e creare qualcosa di coeso, unico e continuativo. 

 

d91d9167b578b2266c4af903610370f5

 

 

 

Pubblicato in Fotografia di viaggio

Per La prima volta Roberto Zampino e il team Slowmotion saranno a Catania! 

 

Ci siamo chiesti:  "perchè non andare incontro a chi ci segue e portare lo stile slowmotion , i workshop e il buon umore in giro per  la Sicilia e perchè no, L'Italia? 

Cosi abbiamo allestito un Van e con il supporto dei nostri amici e Team memeber local abbiamo deciso di portre i nostri Corsi e Worskhop da chi per motivi di distanza non ha mai potuto partecipare!

 

Così giorno 10 11 e 12 Giugno saremo a Catania! 

 

tris

 

La Fotografia suscita sempre più interesse, ma quanti riescono davvero ad esprimersi attraverso il mezzo fotografico? cosa è in realtà la fotografia? Quando si parla di buona fotografia e come si realzzano le immagini che vogliamo?

 

Il corso base di Fotografia  Slowmotion è molto più che un insieme di lezioni e tecnicismi, la fotografia per noi è cultura, passione e mezzo attraverso il quale cerchiamo di superare i nostri limiti. La fotografia , quella vera, la si scatta solo al di fuori della nostra "zona di conforto" e noi ti condurremo alla conoscenza dei mezzi tecnici per poter

abbandonare la modalità automatica e diventare padrone delle tue immagini!

Inizia con Slowmotion il tuo viaggio fotografico! 

 

La fotografia è l'istantanea di un'idea. E' improvvisazione, passione, visione, composizione, tecnica, amore, ma anche amicizia e gioco

Il Click finale è solo la punta di un iceberg... un attimo fugace di uno studio approfondito o di un momento colto al volo.. 

Questo e tanto altro impareranno i  corsisti che parteciperanno  

saranno 3 giorni full immersion che ti permetteranno di conoscere la tua macchina fotografica e realizzare immagini prima impensabili 

Ecco gli argomenti del nostro Corso :

- introduzione su cosa é la fotografia, la luce, la temperature colore , i formati (jpeg,raw,tiff) esposimetro – i primi passi! 
- Utilizzo del Manuale e delle priorità ( nella ghiera A,T,M e P ) - incominciamo ad abbandonare l'automatico per dare spazio alla nostra creatività 
 - street photography - la fotografia deve odorare di strada
- Gli obiettivi e revisione fotografie 
- Composizione fotografica  psicologia, visione e tecnica compositiva –

come rendere interessante un'immagine

- Fotografia di Viaggio e Reportage – come raccontare una storia – in relazione all’uscita fotografica di domenica - dai un'occhiata Fotografia di viaggio - atteggiamento e idee per la fotografia di viaggio from Slowmotion - photography holidays & workshops

- Escursione fotografica 
- Elaborazione file raw dal negativo all’immagine finita  – il file originale e il workflow per creare immagini incantevoli 
Smarthphone photography e premiazione concorso ( scatta immagini incredibili con il tuo smartphone )
 

DETTAGLI

people of Shanghai 49 copy

 
Per Partecipare al corso occorre inviare  un email con soggetto Corso base Catania a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Vi verrà inviato un modulo da compilare per completare l'iscrizione

 

Potranno partecipare solo i primi 10 che invieranno l’email di iscrizione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o utilizzando il contact form.

- Le lezioni inizieranno alle 18.00 e termineranno alle 21.30 

- Sabato faremo un uscita fotografica in mattinata/sera

- Domenica faremo un uscita di mattina

- L’iscrizione deve essere eseguita  via email 
- Le lezioni saranno teoriche e pratiche, si tratterà di fotografia di viaggio, ritratto, reportage, smartphone, post-produzione, organizzazione archivio e tanto altro.
- Fin dalla prima lezione é necessaria una macchina fotografica. nel caso in cui non l’aveste metto a disposizione le mie solo se richieste in anticipo.
- Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

 

Iscriviti subito

 

 

LEzione Con gli studenti dell'accademia di belle arti di Catania

Vivere senza sogni  è il vero rischio. L'immobilità e la passività sono alla base dell'infelicità. Volete qualcosa nella vita? andate a prenderla.  

Slide fotografia di viaggio

 

Con SLOWMOTION entrerai a far parte di una delle community di fotografi più dinamiche e attive sul territorio,

Ci occupiamo di Viaggi fotografici, Escursioni fotografiche , Lezioni, Workshop e a breve Agency per permetter ai lavori più interessanti di essere pubblicati

 

Perche secondo noi tutti dovrebbero fotografare? leggete i benefici della fotografia ( link )

Qualche scatto dei corsi precedenti

PREZZO

Il prezzo del corso che comprende tutti i workshops, gli incontri, il materiale didattico e la lettura portfolio è di € 200

Se prenotato entro il 30 Maggio il costo del corso è di 180 Euro.

Comprende anche il tesseramento annuale all'associazione culturale Slowmotion photography 

Che ti dà diritto a parteciapre a tutte le notre uscite fotografiche, incontri letture portfolio, coaching e sconti su stampe, progetti e tanto altro!

Per chi volesse venire in gruppo, o preferisse lezioni private ci contatti in privato.

Pubblicato in Workshop Ita

 

Appuntamento Ore 9.15 - Q8 Viale Paolo Orsi O 10.30 Noto antica

 
 
 

La Cava Carosello è un percorso naturalistico

recentemente aperto al pubblico e da molti ancora sconosciuto. L'itinerario si trova all'interno di Nota Antica, antica città fortificata, distrutta in seguito al terremoto del 1693.
Un luogo incantevole e rilassante, una passeggiata che termina in un laghetto grazioso che tempo permettendo si presta benissimo anche ad un bagno!
Al termine della nostra escursione ci sposteremo nella zona balneare di noto per completare in bellezza la nostra giornata!
Ci concentreremo sulla fotografia naturalistica, macro e ritratto ambientato.
L’uscita è aperta a tutti e gratuita!
 
Buona luce!

 10648201 10204546739381626 7944506320452933211 o

I prossimi Workshop

 
Pubblicato in Eventi

Viaggio Verso è diventato molto più di una semplice mostra fotografica. 

 

Il programma si è arricchito giornalmente con attività nuove, stimolanti e sempre relative al viaggio in tutte le sue forme.

Si passerà da workshop di fotografia a lezioni di yoga e calisthenics, da musica dal vivo a canti mongoli. 

Il concorso che permetteva di partecipare alla mostra ha riscontrato un successo inaspettato, centinaia le fotografia ricevute e tantissime le storie di viaggio. 

 

da stampare 1

 

Per quanto riguarda Instagram abbiamo avuto:

 

469 foto pubblicate

28.000 like

1.500 commenti

55.000 persone raggiunte

280.000 impression (numero di volte che i contenuti sono stati mostrati) !!!

Viaggio Verso ( #viaggioverso) ha fatto già il giro del mondo! Numeri straordinari per un evento che si prospetta unico nel suo genere!

 

Viaggio verso nasce da un'idea di Roberto Zampino e dalla collaborazione di più professionisti che si sono uniti allo sviluppo di questo evento. 

Cullemi Graphic si è occupato della grafica  e di tutto il materiale informativo, 

Marco Mirabito e Nowstudio hanno realizzato il sito (  www.viaggioverso.it ),

Federica Miceli e Social Media Change si sono occupati di tutta la parte social e promozionale,

Benedetto Speranza e Fast Copy sono stati un jolly insostituibile per trovare soluzioni e collaborazioni,

I ragazzi di Slowmotion hanno supportato l'evento, si sono dati da fare e si sono riuniti diverse volte pur di riuscire ad organizzare nei minimi particolari questa nostra iniziativa.

 

giuppy littlejosparrow

 

Programma Evento ( www.viaggioverso.it )

 

26 venerdi 18:30_ 
Apertura Evento con rinfresco / cortile 19:30_
Conferenza sulla fotografia di viaggio a cura di Roberto Zampino Photographer / sala conferenze 20:30_
Viaggio interiore “Conosci te stesso e conosci il mondo” a cura del dott. Andrea Bordone / sala conferenze 21:00_
Viaggio attraverso Instagram a cura di Federica Miceli di Social Media Change/ sala conferenze 21:30_
“Grazie”, spettacolo teatrale diretto dalll’attore e regista Massimo Tuccitto - Tu.Cci. / cortile 27 sabato 09:30_
Lezione di Yoga “Cultura del corpo e dello spirito” / Cortile Sacerdotesse Di Iside 11:30_
Workshop gratuito street photography a cura di Roberto Zampino / Cortile 16.00_
Lezione di Calisthenics - viaggio verso un corpo funzionale a cura di Mario Toro / cortile 18.00_
Viaggio verso la guarigione a cura di Patrizia Trapanese / sala conferenze
19.00_
Lettura portfolio gratuita (prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) / sala grande 19.30_
Storia di un reportage - L’Igloo più grande al mondo - Zermatt - a cura di Roberto Zampino / sala conferenze 20.00_
Around the world - 25 anni di viaggi - a cura di Massimo Cappuccio / sala conferenze 21:00_
Danza Orientale a cura di Sacerdotesse Di Iside e la scuola siracusana Yalla Yalla / Cortile 21:30_
Reggae night dj set, musica dal mondo / cortile 28 Domenica 09.30_
Meditazione e rilassamento - iniziare la giornata al meglio / sala grande  10.30_
Viaggio verso le bolle a cure del Circo Equilibristi Squilibrati Riccio
sala grande 11:30_
Workshop gratuito “fotografia per bambini” a cura di Roberto Zampino e Maddalena Mazzeo / sala grande 15.30_
Workshop gratuito fotografia di ritratto e model sharing con Roberto Zampino e MUA Barbara Coletti / sala grande
17.30_
Film Documentario - “Plemmirio l’ultima costa” di Antonio Caia / sala conferenze 18.00_
“Primi passi verso, in viaggio con mia figlia” a cura di Giusy Treccarichi / sala conferenze 18.30_
“Canti Mongoli” / sala conferenze 19.00_
“Viaggio e migrazione”, una storia di viaggio e speranza - incontro con Akinde / sala conferenze 20.00_
“Teoria del viaggio” a cura di Giorgio Franco / sala conferenze 20.30_
Premiazione concorso fotografico “ Viaggio Verso” / sala conferenze 21:00_
Percursioni africane a cura del musicista Oumy Mbaye / cortile

 

La Mostra

 

La mostra sarà divisa in alcune sezioni, la principale sarà allestita dal fotografo Roberto Zampino, dagli studenti dei corsi di fotografia Slowmotion e dai partecipanti nel concorso fotografico#viaggioverso. Una sala sarà dedicata ad Instagram e il primo anno di #Igerssiracusa che mira a raccontare il nostro territorio in chiave social. 
In una delle sale sarà allestita la personale dei Viaggiatori Massimo Cappuccio e Giusy Treccarichi. Massimo in 25 anni di viaggi ha viaggiato negli angoli più remoti del pianeta, scalando montagne e attraversando deserti.
Un lungo percorso attraverso le meraviglie naturali dei cinque continenti e le magie dei suoi popoli.
Un “relentless” come lo chiamerebbe B. Chatwin. Inoltre alcuni fotografi internazionali contribuiranno con i loro scatti.

 

Alcune delle foto presenti alla mostra, Vi aspettiamo!

 

Prossimi Viaggi e Workshop:

 

Pubblicato in Eventi

Conobbi Paolo Marchetti grazie al Leica Award 2013 - Il suo Progetto Saudate Moon vinse il primo premio e fui così affascinato dalla profondità e dallo spessore di quei scatti che decisi di congraturarmi.

 

big_Paolo_Marchetti_08.jpg

 

 

Un anno dopo, con slowmotion, ho deciso di invitare Paolo a condividere la sua esperienza con noi qui in sicilia. Lui con grande umiltà e simpatia ha accettato  tenendo un workshop di altissima qualità che ha lasciato tutti noi con un ricordo indelebile. Anche quest'anno abbiamo deciso di invitare Paolo che ci trasporterà come solo lui sa fare all'interno del suo mondo fatto di storie e immagini.

Ecco l'intervista!

 

 

Come ti è sembrata la Sicilia e il workshop del 2015 ?

E' fin troppo facile elogiare la Sicilia, ma c'è una cosa che mi piace raccontare e che puntualmente accade ogni volta che scendo, qualcosa di travolgente che è incisa nell'indole dei siciliani, questa energia riscontrabile anche solo in un loro sguardo. Per me che per mestiere guardo con attenzione e soprattutto cerco di "sentire" la gente che incontro, è un dono che colma sempre il cuore e lo sguardo. Ho sempre percepito la Sicilia come una terra che bolle, un popolo che vibra di vita. Il workshop che feci mesi fa, mi restituì esattamente queste sensazioni.

 

Cosa è cambiato da allora nella tua vita professionale? ( inserisci national geographic , i premi, quanti ne hai adesso )

Sono arrivate diverse cose, traguardi che hanno segnato il mio percorso umano e professionale per sempre. Dopo il World Press Photo nella categoria "Natura" e la borsa di studio dell'Alexia Foundation (una delle più importanti del mondo), sono arrivati altri 22 riconoscimenti ma primo fra tutti, il risultato più incredibile è stato l'ingaggio da parte del National Geographic America che pubblicherà prossimamente un mio progetto su più di 20 pagine in più di 170 paesi in tutto il pianeta.

Un sogno diventato realtà, a dire la verità, il sogno di qualunque fotografo al mondo.

 

Cosa ti aspetti e cosa si dovranno aspettare i tuoi corsisti?

I miei corsisti dovranno aspettarsi l'unica cosa che posso davvero promettere, cioè la mia totale e sfiancante dedizione. Quello che mi aspetto io da loro è che accettino il mio invito ad aprirsi durante il confronto che terremo insieme in aula perchè quanto più riusciremo ad innescare un dialogo tanto più sarà utile il mio intervento nella loro fotografia. 

Odio l'idea di riempirgli la testa di chiacchiere che a fine giornata non gli lasciano nulla, quindi gli racconterò l'unico trucco che conosco per raggiungere i risultati che desidera a pieno chiunque ami questa disciplina...di cosa gli parlerò dunque?? Certamente di come non farsi dominare dalla smania di voler fare a tutti i costi queste maledette fotografie e cercherò di convincerli ad accettare la possibilità di tornare a casa senza immagini, ogni volta che non avranno accettato l'invito che la vita sempre ci fa, quello di ad aprirci completamente nei confronti dell'esperienza.

 

continua l'intervista ( http://www.slowmotiontravels.com/it/blog/intervista-esclusiva-a-paolo-marchetti.html )

 

CHI E' PAOLO MARCHETTI.

Paolo Marchetti è un fotogiornalista rappresentato dall’agenzia Getty Images,  fotografo del National Geographic e vive in Italia. Ha lavorato per circa tredici anni nel campo cinematografico, ricoprendo ogni ruolo del reparto Operatori al fianco di alcuni tra i più autorevoli direttori della fotografia italiani e stranieri e inizia in contemporanea i suoi studi fotogiornalistici prestando particolare attenzione alle tematiche politiche ed antropologiche.

Ha pubblicato i suoi lavori in diversi settimanali italiani tra cui L'Espresso (con cui collabora abitualmente), Internazionale, Vanity Fair, Marie Claire, Io Donna, Corriere della Sera e numerosi magazine stranieri tra cui 6MOIS, Sunday Times, British Journal of Photojournalism, The Guardian, Geo - Spiegel, Newsweek, CNN, New York Times, International Herald Tribune, Lightbox e Time.



Negli ultimi anni Marchetti ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali tra cui: L'IPA “International Photography Awards", il “Grand Prix de Paris -PX3”, finalista al "Louis Valtuena Award", 4 volte il "Best of Photojournalism" e 4 volte il "PDN’s Award, un secondo posto al "Sony WPO Award" e vincitore del "Getty Images Editorial Photography" 2012. Nel 2013 è finalista al "Leica Oskar Barnack Award" e tra il 2013 e il 2014 vince 4 "POY - Picture of the Year 2013, poi consegue il primo premio ANI Pix-Palace durante la venticinquesima edizione del festival "Visa pour L'Image" a Perpignan e vince sempre nel 2013 il "Leica Photographer Award”.

Ha raccontato storie lontano dal suo paese, realizzando reportage in Brasile, Centro America, Cuba, Haiti, Stati Uniti, Europa, India, Cina, centro Africa, Colombia ecc. Il suo progetto a lungo termine lo ha realizzato nel suo continente, lavorando per cinque anni in cinque paesi Europei, un'analisi sul sentimento della rabbia e sul risveglio del fascismo chiamato "FEVER".


 

 

SITO WEB : http://www.paolomarchetti.org/

 

Sito web Paolo Marchetti : 

 

PRESS dal sito: http://www.paolomarchetti.org/

 

paolo_marchetti.jpg

Pubblicato in Interviste
Giovedì, 10 Dicembre 2015 20:58

Workshop e corsi di fotografia prima metà 2016

Il 2015 è stato un anno favoloso. Alcuni dei più gran di fotografi italiani e intarnazionali sono stati ospiti di Slowmotion proprio qui, nella bellissima Siracusa.

 

I workshop e i corsi sono stati veri e propri momenti di crescita tanto fotografica quanto personale. Aver incontrato questi personaggi ci ha ispirato, fomentanto i nostri desiderie e le nostre passioni.

Ogni corso ha avuto le sue caratteristiche e ognuno ha lasciato il segno.

 

Considerando i feedback positivi del 2015 - abbiamo deciso di investire nuovamente nella cultura fotografica.

Una piccola realtà come Siracusa ha bisogno di stimoli, e lamentarsi non produce mai nulla di nuovo. Si deve fare! Ed è questo il nostro motto - fare e osare! 

 

Il 2016 sarà ricco di viaggi, workshop, corsi, uscite fotografiche, mostre e tante sorprese.. tutto in puro stile SLOWMOTION

 

12143262_10206730792461912_2974586397193786267_n.jpg

 

Il primo dei Nostri Ospiti sarà il pluripremiato  Paolo Marchetti.

Da quest'anno è diventato fotografo National Geographic (slowmotion avrà portato fortuna?) e terrà un workshop sulla fotografia documentaristica .. che è molto più una vera e propria lezione di vita.

Tratteremo di Fotografia documentaristica, fotogiornalismo, premi, progetti awards e letture portfolio. 

 

Paolo è uno dei fotografi più importanti a livello internazionale e assolutamente

 colui che ha vinto più awards nella storia della fotografia con oltre 80 awards internazionali tra cui Worldpressphoto, POY, Alexia Foundation, lensculture e la lista continua).. come farà?

tante le domande che suscitano i suoi lavori e i suoi premi e avremo tanto tempo per farci rispodere!

 

un workshp da non perdere : ecco l'esito dell'incontro dell'anno scorso http://www.slowmotiontravels.com/it/blog/termina-un-workshop-che-ha-lasciato-il-segno-paolo-marchetti-a-siracusa.html ... leggete e ne rimmarrete stupiti!

 

"Non è stato un workshop di fotografia, ma un continuo immergersi in storie e vite, un elogio all'umiltà e all'amore per ciò che si fa. Sono certo che tutti noi siamo tornati a casa leggermente, se non profondamente cambiati.

 

 

paolo_marchetti.jpg

 

Anche quest'anno Il grandissimo Maurizio Pignotti riconferma la sua presenza proponendo un workshop stellare

con colpi di scena, time lapse, editing, uscita noitturna e tanto ALTRO. 

 

Nel 2015 Questo workshop ha attratto corsisti da tutta europa e la nostra piccola cittadina ha avuto il privilegio di essere immortalata da un fotografio del calibro di Maurizio.

 

Ecco l'esito del workshop dell'anno scorso e qualche immagine realizzata durante il l'uscita in notturna http://www.slowmotiontravels.com/it/blog/maurizio-pignotti.html

 

 

maurizio_pignotti.jpg

 

Una novità escusiva di quest'anno è il corso intermedio firmato Slowmotion - con il poliedrico ed ecclettico Roberto Zampino

 

Il corso mira a dare una formazione avanzata al corsista senza però incentrarsi sul lato  business della fotografia.

Tratteremo alcune tecniche di fotoritocco, lightrooim e ripresa ... sempre nello stile allegro e vivace tipico dei nostri corsi.

 

date un occhiata a questo link sulla composizione per avere un primo assaggio della metodologia http://www.slowmotiontravels.com/it/blog/composizione-fotografia.html 

 

intermedio.jpg

 

Non poteva mancare il Corso base! un Classico che si aggiorna ad ogni edizione e regala ogni volta delle emozioni uniche.

 

Il primo approccio alla fotografia deve essere delicato, comprensivo ma passionale. Si deve amare la fotografia per trasmetterla, ma soprattutto si deve avere energia e passione e di certo non ci mancano qui a Slowmotion.

 

Roberto Zampino, fotografo professionista, laureato in fine arts  e con un master a Londra in fotogiornalismo e documentary photography

vi seguira passo dopo passo verso una maggiore padronanza del mezzo fotografico fino ad arrivare al mondo delle idee, della composizione e dei grandi fotografi. 

 

Lo scopo di un corso di fotografia oltre che insegnare deve essere quello di far venire voglia di fotografare! Deve accendere il fuoco della creatività dando suggerimenti e instigando la curiosità. 

 

Vi elenco qualche esempio dei nostri corsi ... poi giudicherete voi :) http://www.slowmotiontravels.com/it/blog/oltre-il-workshop-dietro-le-quinte-di-un-corso-di-fotografia.html

Questo invece un esempio di lezione : Fotografia di Viaggio http://www.slowmotiontravels.com/it/blog/lezione-sulla-fotografia-di-viaggio-tra-sogni-e-idee-con-gli-studenti-dell-accademia-di-belle-arti-di-catania.html

Vivere senza sogni  è il vero rischio. L'immobilità e la passività sono alla base dell'infelicità. Volete qualcosa nella vita? andate a prenderla. 

 

base.jpg

 

Il corso avanzato, ormai nella sua quarta edizione è dedicato all'amante della fotografia che vuole approfondire le tecniche legate al business dell'immagine.

 

Discuteremo di porfolio, social, wedding, ritratti e tutto quello che solitamente non viene dettoin merito a tecniche, post e clienti . Un assaggio? Date un occhiata a come diventare un fotografo di succeo e avere un portfolio di successo http://www.slowmotiontravels.com/it/blog/come-realizzare-un-portfolio-fotografico-di-successo-e-trattare-con-il-cliente.html )

 

avanzato.jpg

 

I segreti di lightroom, con Giuseppe Andretta , ambassador Leica Akademie

Oltre ad essere un affermato fotografo, è uno dei più autorevoli esperti italiani di postproduzione digitale e gestione del colore.

Un workshop esclusivo e full imeersion alla scoperta della camera oscura digitale più utilizzata al mondo 

 

 12357063_827581197351179_6398165976465342617_o.jpg

 

 

Fare un workshop o un corso con slowmotion equivale a molto più di teoria fotografia.

Qui si respira fotografia e vita.

I nostri fotografi sono tutti espereti, qualificati e riconosciuti a livello internazionale .

Proponiamo sempre spunti fotografici e uscite che mettono a rischio la vostra pigrizia !

 

Per i primi 10 che  prenotano uno dei nostri workshop/corsi di fotografia verrà applicato uno sconto del 10% !!! solo entro dicembre 2015 

 

Buona luce:

Staff Slowmotion 

 

Pubblicato in Eventi

MILANO. Canon e Getty Images hanno identificato 10 immagini simbolo, scattate da alcuni dei più importanti fotografi del mondo, che raccontano i momenti più significativi degli ultimi dieci anni,

evidenziando la forza narrativa ed il ruolo svolto dalla fotografia nei cambiamenti avvenuti in tutto il mondo.

 

 

  1. John Moore, EOS 5D Mk I; Arlington, USA – 27 maggio 2007

L’immagine di John immortala una donna che piange ai piedi della tomba di suo marito rappresentando un momento di un cambiamento a livello personale in un contesto di cambiamento più generale che riguarda il dispiegamento di truppe in conflitti d’oltremare come l’Iraq e l’Afghanistan. Pubblicato in molti delle testate di tutto il mondo, la sua immagine ha toccato il cuore di milioni di persone e ha raccontato le conseguenze devastanti della guerra.

John-Moore-woman-weeping-husbands-grave_tcm80-1294707-1024x683.jpg

  1. Alvaro Ybarra Zavala, EOS 5D Mk I; Colombia – 29 novembre 2007

Scattata mentre era in missione per documentare la guerra civile colombiana, l’immagine di Alvaro che ritrae due soldatesse della guerriglia ha catturato l’attenzione e l’immaginario dei principali media, mettendo in evidenza la situazione della lunga sofferenza del popolo colombiano e portando alla ribalta un conflitto in atto da 50 anni e in gran parte dimenticato da parte dell’opinione pubblica.

Alvaro-Ybarra-Zavala-FARC-guerrillas-Bloque-Movil-Arturo-Ruiz_tcm80-1294702-1024x683.jpg

  1. Veronique de Viguerie, EOS 5D Mk I; Hobyo, Somalia – 27 ottobre 2008

L’immagine è stata scattata quando Veronique de Viguerie viaggiava in Somalia, in compagnia di una collega giornalista, per incontrare uno dei capi dei pirati locali e la storia non era ancora conosciuta al di fuori della regione.Fu pubblicata come opera di riferimento sul tema, proprio mentre questo argomento stava per occupare i titoli dei notiziari di tutto il mondo. La storia ebbe un enorme rilievo globale e venne pubblicata in esclusiva su oltre 30 testate in tutto il mondo.

Veronique-de-viguerie-pirates-in-somalia_tcm80-1294711-1024x683.jpg

  1. Toby Smith, EOS 5D Mk II; Masoala National Park, Madagascar – 21 agosto 2009

La storia di Toby sull’abbattimento illegale in Madagascar di specie di alberi in via di estinzione è entrata a far parte del primo procedimento in territorio statunitense contro i commercianti internazionali che utilizzano legnami di specie in via di estinzione.

toby-smith-malagasi-worker-cutting-tree_tcm80-1294710.jpg

 

  1. Ed Ou, EOS 5D Mk II; Mogadiscio, Somalia – 24 aprile 2010

Le foto strazianti di Ed di bambini armati di potenti armi, nella Mogadiscio dilaniata dalla guerra, hanno suscitato molte discussioni e sono state mostrate al Senato degli Stati Uniti nell’ambito di un dibattito che si concluse con una rinnovata pressione del governo degli Stati Uniti e del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sul governo somalo, affinché cessasse l’arruolamento di bambini soldato.

ed-ou-young-child-armed-weapon_tcm80-1294706-1024x683.jpg

 

  1. Marco Di Lauro, EOS 5D Mk II; Gadabedji, Nigeria – 27 giugno 2010

Marco Di Lauro ha collaborato con UNICEF UK per documentare la grave crisi alimentare che attanaglia il Niger, nell’Africa occidentale. Le sconvolgenti immagini del mattatoio improvvisato nel villaggio di Gadabedji hanno catturato tutta la disperazione che traspare da questa situazione. L’impatto di questo lavoro ha contribuito a raccogliere diversi milioni di dollari in pochi mesi per aiutare le popolazioni del Niger.

marco-di-lauro-meat-from-animals_tcm80-1294712-1024x683.jpg

 

  1. Jonathan Torgovnik, EOS 5D Mk II;Port-au-Prince, Haiti – 10 gennaio 2011

Port-au-Prince è stato uno dei luoghi di Haiti più gravemente danneggiati durante il devastante terremoto nel 2010. Pubblicata a livello internazionale, l’immagine di Jonathan ha raccontato le pessime condizioni in cui le persone ancora vivevano a distanza di un anno dall’evento.

jonathan-torgovnik-fort-national-haiti_tcm80-1294708-1024x683.jpg

 

  1. Brent Stirton, EOS 5D Mk II; Ol Pejeta Conservancy, Kenya – 13 luglio 2011

Costantemente sorvegliato da quattro sentinelle armate, l’immagine di Brent ritrae uno degli ultimi rinoceronti bianchi settentrionali, la foto è parte di un’indagine più ampia che documenta l’uso di animali per il mercato nero dei medicinali. Evidenzia la fragilità dell’esistenza del rinoceronte, come specie tra le più minacciate al mondo, l’immagine ha raggiunto un pubblico di milioni di persone a livello globale.

brent-stirton-white-rhino_tcm80-1294704-1024x683_1.jpg

 

  1. Laurent Van der Stockt, EOS 5D Mk II;Jobar, Damasco, Siria – 13 aprile 2013

La serie di immagini, filmati e campioni di suolo, che Laurent e un collega giornalista ha preso, sono stati pubblicati a livello mondiale e utilizzati dalle amministrazioni francesi, inglesi e americani come prove dell’uso di armi chimiche da parte dell’esercito siriano. Questo ha consentito ai leader mondiali di fare pressioni affinché si fermasse l’uso di armi chimiche in questo conflitto.

laurent-van-der-stockt-rebel-fighters-syria_tcm80-1294709-1024x683.jpg

 

  1. Dan Kitwood, EOS 5D Mk III; Kos, Grecia – 4 giugno 2015

L’immagine di Dan di quattro uomini migranti pakistani che arrivano sulla spiaggia dell’isola greca di Kos dalla Turchia coglie una delle storie più importanti del 2015. Il suo lavoro è stato pubblicato a livello internazionale da molte testate, contribuendo ad aumentare la consapevolezza del problema in tutto il mondo.

 dan-kitwood-migrant-men-kos_tcm80-1294705-1024x683_1.jpg

 

Pubblicato in Slowmotivation

 

 

In vista del suo workshop sui segreti di lightroom Oggi intervistiamo un grande professionista della fotografia e della post Produzione 

 

 

Giuseppe Andretta

 

Perché fare un workshop con Giuseppe Andretta?

Il workshop è un momento di formazione e crescita professionale ed è giusto che la persona che lo sceglie lo faccia anche in base all’istruttore che lo tiene e non solo all’argomento del corso. 

Corsi di Photoshop e Lightroom se ne trovano davvero in grossa quantità attualmente dunque l’offerta non manca. Da parte mia ciò che posso offrire, rispetto ad altri istruttori, sono, purtroppo, tutti gli anni che ho passato a conoscere e testare questi software, non tanto da ‘smanettone’ come si dice ma per ragioni puramente professionali: la stampa prima e la fotografia in seguito.

Dico purtroppo perché alla veneranda età di 50 anni posso sicuramente affermare di essere stato un ‘pioniere del digitale’ sia come fotografo che come stampatore e anche come consulente per la gestione del colore. Inoltre credo sia molto importante avere una ‘predisposizione’ all’insegnamento cosa che, da quanto dicono, non mi manca; infatti una parte del mio lavoro è stata (ed è tuttora) l’insegnamento a scuola.

 

Con chi lavori chi sono i tuoi clienti?

Lavoro per la maggior parte con aziende, occasionalmente con privati, fotoclub, associazioni o scuole. Ho collaborato con aziende come Apple, Nikon e continuo ad offrire consulenze e formazione per aziende come Leica, X-Rite Pantone, Wacom e Durst. I servizi che offro a queste aziende sono diversi ma tipicamente divisi in due rami: la gestione del colore per fotografi e stampatori e la formazione professionale su software Adobe. 

Recentemente, meno di un anno fa, ho fondato una società - con servizio di stampa online - che si occupa in modo molto specialistico di stampa fineart e servizi collegati alle mostre ed esposizioni fotografiche.

 

Cosa puoi offrire ai tuoi studenti?

Sicuramente una esperienza ‘digitale’ di quasi 20 anni, iniziai a stampare in digitale nel 1996.

 Inoltre tanti anni passati ad incantarmi ed appassionarmi di fotografia con la fortuna di aver incontrato e conosciuto dei grandi professionisti, soprattutto, negli ultimi 10 anni. Non inizio a fare nomi perché sono sicuro che dimenticherei qualcuno dalla lunga lista. Posso dare comunque una esperienza molto ‘ampia’ che va dalla mia sensibilità fotografica fino alla fredda esperienza tecnica in ambito, ad esempio, di profili ICC o funzioni evolute dei software.

 

Ci racconti il dietro le quinte di un tuo scatto?

Non fotografando in studio il dietro le quinte si riduce a ‘cosa uso per scattare’. Magari non proprio perché considero la ‘progettazione’ dello scatto come un dietro le quinte. Quindi una volta scelto cosa voglio fotografare la prima cosa che scelgo è il ‘come’: fotocamera, obiettivo, luce ecc. Nel 90% dei casi è una fotocamera e l’obiettivo 50mm senza uso di luci, in qualche caso uso il flash o un pannello a LED di schiarita.

 

Come sei arrivato ad essere un Laica Academie ?

Questa è una domanda che dovresti fare a chi mi ha scelto ed ingaggiato. Io posso solo dirti che quando mi hanno chiesto la disponibilità per entrare come istruttore della Leica Akademie (per la parte di post produzione digitale, gestione del colore e stampa) una delle affermazioni che più mi ha onorato è stata una frase del tipo: “Di professionisti bravi con il software ce ne sono tantissimi ma pochi hanno la tua capacità di insegnarlo agli altri”. 

Mi era già successo con X-Rite Pantone parecchi anni fa, un giorno mi arriva una telefonata che mi dice che vorrebbero incontrarmi in sede per conoscermi e farmi una proposta come testimonial. Pensavo ad uno scherzo invece poi è nata una stupenda collaborazione che tuttora continua ma, fino a quel giorno, io ero solo un loro cliente, usavo i loro strumenti per le mie stampe e le mie fotografie.

 

Come pensi che si evolverà il mondo della fotografia

Alla grande tecnologicamente, non so come ma sono convinto che le fotocamere tra 4/5 anni non avranno nulla a che vedere con quelle attuali. La fotografia, intesa come arte e mezzo di espressione, invece avrà delle grosse…crisi, secondo me, non tanto come diffusione ed abuso del mezzo ma come ‘strumento di narrazione’ ed avrà una grande concorrenza con il video.

 

Qual’è il tuo tool preferito?

Se intendi in Lightroom sicuramente il pennello e, subito, dopo tutti gli altri strumenti di correzione locale. Anche il recente ‘Rimuovi foschia’ è molto interessante come effetto. In Photoshop…non saprei ho perso il conto. Ultimamente devo dire che per le mie fotografie Lightroom basta ed avanza, cerco di curare molto la ripresa per evitare post produzioni pesanti. Se ti riferisci, invece, ad un ‘tool’ fotografico quello che non manca mai nella borsa è il 50mm ed il cavalletto. Non sono molto attratto da gadget o accessori strani e cerco di viaggiare con il minimo

 

Morocco_2014_1726-1170x500.jpg

 

Giorno 6 Dicembre a Siracusa Il grande Giuseppe Andretta ci mostrerà la sua tecnica e workflow ... pochi posti a disposizione , non perdete questa meravigliosa occasione!

 

Workshop I SEGRETI DI LIGHTROOM 

6 Dicembre a siracusa! 

 

 

Pubblicato in Interviste

 

 

I Model sharing sono degli eventi in cui una o più modelle posano per dei fotografi intenti a catturarne la bellezza. Noi di slowmotion abbiamo visto in questo tipo di incontro  un modo per socializzare e allenare la nostra intuizione fotografica.

Per realizzare immagini interessanti ė necessario riuscire a stabilire un rapporto d'intesa  con la modella.  E' necessario combinare gli elementi della location con le curve armoniose e l'espressività di chi posa. 


Lo spirito ricreativo e allegro che caratterizza tutte le iniziative di Slowmotion non ha risparmiato questo Model sharinguesto Model sharing che ha assunto un carattere tanto didattico quanto goliardico e gioviale

  

model_sharing_blog_1_8.jpg

 

La bellissima Filomena ha dato dimostrazione della sua professionalità con pose fluide ed espressive combinate a due location siracusane d'eccezione .L'hotel Henry's house  con la sua terrazza sul mare e le ceramiche decorate e le piscine naturali della riserva della Pillirina . 

Nonostante il caldo soffocante l'entusiasmo del nostro gruppo di fotografi ha rinfrescato l'atmosfera. 


A dare un tocco di allegria e spensieratezza giovanile  le due mascot slowmotion , Kike e Onida ( Ecco chi sono :)   ) che con i loro sorrisi hanno colpito il cuore di Filomena e di tutti i partecipanti.

 

11807385_10207676992950814_2260017667826530350_o.jpg

 

Ancora una volta la fotografia ha si è dimostrata  esere  un mezzo unico di confronto, accrescimento personale e divertimento. I partecipanti si sono cimentati in modeling, composizione e gestione di luce naturale, seguiti da due professionisti sempre pronti a dare consigli e dritte. 

 

 

I prossimi eventi prevedono 

corsi base , avanzati e viaggi fotografici.... 

Seguite la nostra pagina



"Se volete foto più interessanti mettetevi di fronte a soggetti più interessanti" edito nationa geografica 


Pubblicato in Eventi
Pagina 1 di 2