Slowmotion - Viaggi fotografici e Workshop di Fotografia
 

Viaggio Fotografico e workshop a Scicli - esito

Scritto da 
  • Data: 24 / 03 / 2015

Ricerca, senso del bello e della scoperta, Voglia di imparare, mettersi in gioco e condividere l’amore per la fotografia. Il viaggio fotografico a Scicli si è concluso lasciando un seguito di immagini e ricordi di indubbia bellezza.

scicli_workshop_bioturismo_slowmotion_-_cavalcata1_20_copy.jpg

 

 

Scicli si è rivelata essere una cittadina accogliente e sincera. Un luogo ideale per apprendere le tecniche e l’approccio alla street and travel photography. Il gruppo, contenuto e variegato è stato uno delgli aspetti vincenti del workshop. Varie Nazionalità ed esperienze, ognuno con un livello tecnico diverso ma con un unica grande passione; la fotografia.

 

Le lezioni mattutine erano brevi ma approfondite. L'idea era di trasmettere come si realizza una storia fotografia, come relazionarsi con le persone del posto e come osservare il mondo con l'occhio del fotografo. Il mio modo di scattare è diretto e sincero, cerco sempre di uscire dalla mia confort zone  ed è questo quello che voglio di trasmettere, la voglia di Osare.  Abbiamo appreso che il momento decisivo non va solo catturato ma previsto e seguito.  Che la fortuna in fotografia è semplicemente la combinazione tra opportunità e preparazione. Ci siamo messi in gioco con ritratti e storie, cercando sempre di oltrepassare le barriere della timidezza e insicurezza.

 

La fotografia è diventato un mezzo per riscoprire se stessi e immergersi nella cultura e tradizione siciliana. La differenza tra chi  osserva e chi guarda  è sottile come quella tra chi descrive e chi racconta. Attraverso i nostri scatti abbiamo cercato di raccontare la nostra Scicli osservandone le sfaccettature e le declinazioni più insolite. Siamo andati alla ricerca dell’eleganza, delle contraddizioni  e delle novità.

 

Il workshop è servito a comprendere meglio che  un viaggio inizia nel momento in cui si osserva diversamente e che per fotografare ci si deve innamorare e sorprendere. Scicli è stato un ottimo set, ricco di architettura, street e people.e la cavalcata di San Giuseppe, tradizione centenaria , è stata un ottima opportunità per testare la nostra creatività e tecnica.

 scicli_workshop_bioturismo_slowmotion_-_cavalcata1_16_copy.jpg

 

Non ci siamo fatti mancare nulla, un pranzo scenico al famoso gourmet Satra e un viaggio fatto di odori e sapori alla bellissima azienda agricola del simpaticissimo Enrico Russino. 

Sono personalmente molto soddisfatto della collaborazione con Bioturismo che ha dato quel tocco unico alla logistica del workshop, ricercando  un atmosfera sobria ma elegante. 

 

La fotografia è stata un modo per conoscere, conoscerci e per alcuni di noi per evadere dalla vita quotidiana e farsi trasportare dal senso di libertà che solo la passione e il viaggio riescono a conferire. 

 

Qualche Immagine Del Workshop!

 

 

 

Roberto Zampino

Sono un fotografo documentarista/ritrattista. Ho vissuto e lavorato come fotografo e insegnante di fotografia a Cipro, in Italia e Londra. Specializzato in fotografia di viaggio, sport e “story telling” , producendo fotografie che combinano il mio coinvolgimento con i soggetti con un estetica unica e mai distaccata. Sono un fotografo “out there” , nomade, con il particolare talento di adattarmi ad ogni situazione e ambiente creando legami unici con i soggetti delle mie fotografie . ____________________________________
I am a documentary portrait photographer - I lived and worked as a freelance and photography teacher in Cyprus , Italy and London . My speciality is story telling photography, extreme sport and travel photography. I try to shoot combining my engagement with my subject and with a unique and never detached vision and esthetic. I am. Out there nomad photographer with the particularity of being able to adapt to any environment and situation creating bonds with the subjects of my photography.

Sito web: www.robertozampinophoto.com Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento