Slider
Roberto Zampino

Roberto Zampino

La felicità è reale solo se condivisa 

Grazie a tutti voi, cari amici e corsisti che avete lasciato queste bellissime dichiarazioni. Ci spingeranno a fare sempre meglio! 

Il corso Base di Catania è durato 3 giorni ma sono bastati a creare delle relazioni speciali e formare i corsisti a reazlizzare scatti unici. 

Di seguito qualche commento relativo al corso di fotografia base di Catania! 

 

-

 

Giulia di Grazia: 

Il mio primo corso di fotografia non poteva essere più bello di questo! Ho scoperto un mondo che in realtà può accomunare ognuno di noi. Roberto mi ha insegnato come "scrivere con la luce", come raccontare storie fotografando. Si deve mettere il cuore in ogni cosa che si fa, e Roberto lo ha messo appieno insegnandoci come allineare testa, cuore e macchina fotografica. Un mondo tutto da scoprire quello della fotografia.

 

-

 

Emilia Gallo :

Più che un corso è stato un viaggio. Un viaggio di scoperte di nuove e  vecchie emozioni, prendi una macchina fotografica e comprendi come attraverso la tecnica puoi darti e dare emozioni. Rivedi uno scatto e capisci la differenza tra guardare e vedere. Tutto questo e molto di più sono stati questi tre giorni con Roberto ed il suo staff, una allegra e scanzonata scorribanda tra slide tecniche e shooting outdoors. E se 15 appassionati di fotografia fra i 17 ed i 60 anni sono riusciti ad essere un gruppo, oltre ad avere in comune un po' di follia , è grazie a Roberto Zampino che ha dimostrato competenza, sensibilità artistica e leadership. 

 

-

 

Luana :

Ho partecipato al corso con Roberto un po per caso e  sono davvero felice di averlo fatto! il corso era ben organizzato sia le uscite che in studio tutto perfetto, roberto è stato chiarissimo
Nelle sue spiegazioni sempre gentile paziente e disponbile. in pochi giorni è riuscito a catturare il carattere di ognuno di noi e di conseguenza ad indirizzarci ognuno verso la propria strada artistica diciamo,la sua assistente Stefania una persona speciale,  preparata e Solare!

 

-

 

Stefania Mirone :

L'esperienza fotografica con Roberto Zampino è stata interessante e principalmente formativa.
Da tanti anni amo fotografare, ma in modalità automatica, nonostante comprendessi le fondamentali della fotografia per sfruttare la luce non ero ancora riuscita a sintetizzare per andare in modalità manuale. Roberto con molta chiarezza e con il suo straordinario entusiasmo ha reso facile l'apprendimento della base fotografica.
Certo c'è ancora un universo da scoprire nel campo della fotografia digitale, ma adesso so tenere il pennello in mano per iniziare a creare qualcosa di mio, con la mia sensibilità e il mio sguardo.

 

-

 

Andrea calabretta:

Sono rimasto veramente soddisfatto del corso base Slowmotion organizzato da Roberto Zampino sotto tutti i punti di vista. Da un punto di vista logistico , puntualità e rispetto dei tempi stabiliti sono stati dei cardini molto precisi attorno ai quali è ruotato tutto il corso. Da un punto di vista di contenuti è stato veramente eccezionale la semplicità e l'efficacia con cui è stata spiegata tutta la parte tecnica ; affrontando tutti gli aspetti importanti e senza lasciare nulla al caso e facendo in modo che anche i principianti potessero imparare e capire in modo divertente e interattivo.

Con grande eleganza è stata affrontata la parte creativa della composizione sempre in simbiosi con la parte tecnica. Il miglioramento tecnico e creativo è stato verificato nelle uscite fotografiche in città al mercato di Catania con la street photography e al ponte dei Saraceni con la landscape photography e poi commentate e corrette con grande pazienza , allegria e dedizione. La disponibilità che ha Roberto verso i suoi allievi per consigli e confronti anche dopo il corso è veramente qualcosa di unico che difficilmente si riesce a trovare negli altri corsi di formazione.

 

-

 

Laura virgilito :

Corso slowmotravels...  una  esperienza fantastica che im breve tempo mi ha permesso di conoscere al meglio la tecnica fotografica.

 

-

 

Marco coniglione:

Già dalle foto che avevo visto su Facebook pensavo che Roberto fosse un grande, ma con il corso ne ho avuto la conferma. Oltre alle nozioni su come usare una fotocamera e a collegare mente e cuore per scattare una foto, credo che involontariamente a tutti noi ci sia arrivata quella voglia di alzarci dal divano e andare a scattare delle fotografie e godersi la vita al massimo. Per chi fosse ancora indeciso di entrare o meno nel mondo della fotografia consiglio di conoscerlo..non ve ne pentirete e già dal giorno successivo la passione si triplicherà!

 

-

 

Giulia Virzì :

Il corso base di fotografia,condotto da Roberto, ha mirato a creare uno spazio di comunicazione e dialogo rispetto alla molteplicità dei punti di vista e delle letture che possono ruotare intorno ad una fotografia oltre a quello di migliorare l'uso della macchina fotografica come mezzo per esplorare le proprie emozioni. Il lavorare di gruppo ha permesso ad ogni singolo partecipante di confondersi con le differenze,traendone un arricchimento di conoscenza delle proprie emozioni e di quelle dell'altro.

Roberto ci ha trasmesso che ad ogni foto corrisponde una storia raccontata non solo dalle didascalie ma anche dalle emozioni percepibili negli sguardi dei loro soggetti. Emozioni che si sono scatenate nel momento in cui  osservavamo qualcuno e decidevamo di fotografarlo perché aveva attirato la nostra attenzione,il nostro sguardo andava direttamente ai suoi occhi nel tentativo di scrutare nella sua anima di comprendere chi fosse l'altro è quali fossero i suoi pensieri. I nostri occhi ci lasciano percepire verità su qualcuno che spesso attraverso il linguaggio non riusciamo a trasmettere. Roberto ci ha anche trasmesso che quando ci troviamo davanti un soggetto da fotografare o un paesaggio,proiettiamo su di esso i propri significati personali, attribuendo i propri vissuti, emozioni è stati d'animo. È questo che rende la foto un potente mezzo espressivo per narrare e ricostruire la propria storia di vita è i propri stati interni. Le foto sono rivelatrici del nostro mondo interiore. Ogni foto contiene una sua storia,sebbene ogni immagine la racconti sempre in modo differente. Ciò dipende dal fatto che ognuno di noi attribuisce ad esse sei significati in base alle proprie peculiarità e questo è dovuto all'incontro fra la storia di chi guarda era la fotografia stessa.

Come dice Neil Ceifer " la fotografia non mostra la realtà ma l'idea che se ne ha

 

-


Irene la china :


Conobbi per fama Roberto  nel settembre del 
2016 mentre ero a Venezia in un workshop. ..al mio rientro a Catania desideravo contattarlo per iscrivermi al suo corso di base a Siracusa. ..ma mi fu impossibile per vari e seri motivi. ..e...ancora nel mese di dicembre la mattina stessa seppi che lui teneva un convegno ad Acireale non mi fu possibile arrivare in tempo....
Un giorno lessi che Roberto teneva un corso di tre giorni qui...nella mia città. ..Catania...la mia felicità salì alle stelle...lasciai ogni sorta d'impegno e partecipa al suo corso...
Conoscere Roberto Zampini fu un vero onore per me...
Il suo staff è molto professionale non poteva scegliere di meglio...Stefania e Vincenzo. ..persone che come lui amano la fotografia ma soprattutto amano insegnare e coordinare il tutto....
Roberto Zampini uomo molto sensibile un fotografo eccezionale ...
Nel mio percorso in fotografia ho imparato che è molto difficile rimanere semplici in fotografia ma ho anche imparato a conoscere Roberto nella sua semplicità e umiltà. ..Questo fa di lui un fotografo d'eccezione. ..lui è il vero fotografo professionista. ...
Un uomo che ama la fotografia donando i suoi insegnamenti senza riserva alcuna....


Io amo la fotografia ma lui la resa ancora più amabile...un corso di tre giorni intensi ma fatti col cuore tra teoria e pratica mi ha fatto assimilare delle tecniche che prima nella mia piccola esperienza precedente mi erano sfuggite o....non rese visibili a me.......lui l'ha resa completa ....un vero fotografo emozionale che va oltre la base di ogni richiesta ...una disponibilità unica che fa la differenza. ..io consiglio a chi desidera coltivare o imparare fotografia di attingere dall'insegnamento di Roberto Zampino. ..
Una frase di Smith " A cosa serve una grande profondità di campo se non c'è un'adeguata profondità di sentimento???"...

in Roberto straspare chiaro la profondità di sentimento per l'amore in fotografia e la  dona a chi desidera ma soprattutto a chi vuole riceverla

 

Non potevamo lasciarci sfuggire un'oppurtunità come la mostra di Steve McCurry a Palermo! 

Domenica 12 Febbraio il gruppo Slowmotion partirà da Siracusa, Noto e Catania per andare a vedere una delle mostre più interessanti nel territorio nazionale.

 

La partenza è prevista per le 7.30 AM per poi rientrare in tardo pomeriggio.

In base alle adesioni decideremo di prendere un BUS o organizzare i mezzi propri.

Nessuna quota prevista a parte l'ingresso alla Mostra ed eventuale mezzo di trasporto.

 

“Passo un sacco di tempo a guardare facce e facce e le facce sembrano raccontarmi una storia. Quando su un volto è scavata qualcosa dell’esperienza di vita, so che la foto che sto scattando rappresenta molto di più del semplice momento. So che qui c’è una storia.

Steve McCurry

Inviateci la vostra adesione e sarete contattati per i dettagli

{uniform form=4/}

 

 

La Mostra

Steve McCurry è uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea, attivo da ormai quasi quarant’anni e punto di riferimento per un larghissimo pubblico che nelle sue fotografie riconosce un modo di guardare il nostro tempo.

 

Steve McCurry - Icons è una mostra che raccoglie in oltre 100 scatti l’insieme e forse il meglio della sua vasta produzione, per proporre ai visitatori un viaggio simbolico nel complesso universo di esperienze e di emozioni che caratterizza le sue immagini.

 

Con le sue foto Steve McCurry ci pone a contatto con le etnie più lontane e con le condizioni sociali più disparate, mettendo in evidenza una condizione umana fatta di sentimenti universali e di sguardi la cui fierezza afferma la medesima dignità. Con le sue foto ci consente di attraversare le frontiere e di conoscere da vicino un mondo che è destinato a grandi cambiamenti. La mostra inizia infatti con una straordinaria serie di ritratti e si sviluppa tra immagini di guerra e di poesia, di sofferenza e di gioia, di stupore e di ironia. 

 

INFO sulla mostra:

http://www.stevemccurryicons.it/#mostra

 

Biglietti: Intero € 9,00
Ridotto € 7,00 per gruppi di almeno 15 persone, visitatori tra i 19 e i 25 anni, maggiori di 65 anni, titolari di apposite convenzioni
Gratuito per visitatori fino ai 18 anni, scolaresche accompagnate da insegnanti, disabili e un accompagnatore, studenti dell’Accademia di Belle Arti di Palermo, guide turistiche con patentino, giornalisti iscritti all’albo o accreditati, soci ICOM.
Cumulativo MOSTRA + MUSEO € 12,00

Audioguide: Disponibili in italiano e inglese
Noleggio apparecchio singolo € 4,00

 

Dove?

http://www.gampalermo.it/en/

 GAM - Galleria d'Arte Moderna di Palermo

 

Chi è Steve McCurry?

 

Da circa 30 anni, Steve McCurry è considerato una delle voci più autorevoli della fotografia contemporanea. La sua maestria nell'uso del colore, l'empatia e l'umanità delle sue foto fanno sì che le sue immagini siano indimenticabili. Ha ottenuto copertine di libri e di riviste, ha pubblicato svariati libri e moltissime sono le sue mostre aperte in tutto il mondo.

Nato nei sobborghi di Philadelphia, McCurry studia cinema e storia alla Pennsylvania State University prima di andare a lavorare in un giornale locale. Dopo molti anni come freelance, McCurry compie un viaggio in India, il primo di una lunga serie. Con poco più di uno zaino per i vestiti e un altro per i rullini, si apre la strada nel subcontinente, esplorando il paese con la sua macchina fotografica.

Dopo molti mesi di viaggio, si ritrova a passare il confine con il Pakistan. Là, incontra un gruppo di rifugiati dell'Afghanistan, che gli permettono di entrare clandestinamente nel loro paese, proprio quando l'invasione russa chiudeva i confini a tutti i giornalisti occidentali. Riemergendo con i vestiti tradizionali e una folta barba, McCurry trascorre settimane tra i Mujahidin, così da mostrare al mondo le prime immagini del conflitto in Afghanistan, dando finalmente un volto umano ad ogni titolo di giornale.

Da allora, McCurry ha continuato a scattare fotografie mozzafiato in tutti i sei continenti. I suoi lavori raccontano di conflitti, di culture che stanno scomparendo, di tradizioni antiche e di culture contemporanee, ma sempre mantenendo al centro l'elemento umano che ha fatto sì che la sua immagine più famosa, la ragazza afgana, fosse una foto così potente.

McCurry è stato insignito di alcuni tra i più importanti premi della fotografia, inclusa la Robert Capa Gold Medal, il premio della National Press Photographers e per quattro volte ha ricevuto il primo premio del concorso World Press Photo. Il ministro della cultura francese lo ha nominato cavaliere dell'Ordine delle Arti e delle Lettere e, più recentemente, la Royal Photographic Society di Londra gli ha conferito la Centenary Medal for Lifetime Achievement.

McCurry ha pubblicato molti libri, tra cui The Imperial Way (1985), Monsoon (1988), Portraits (1999), South Southeast (2000), Sanctuary (2002), The Path to Buddha: A Tibetan Pilgrimage (2003), Steve McCurry (2005), Looking East (2006), In the Shadow of Mountains (2007), The Unguarded Moment, (2009), The Iconic Photographs (2011), Untold: The Stories Behind the Photographs (2013), From These Hands: A Journey Along the Coffee Trail (2015), and India (2015).

Martedì, 24 Gennaio 2017 20:51

Tour Fotografia Naturalistica

Esplora con noi le riserve e le bellezze naturalistiche  siciliane. Sarai seguito da un esperto che ti consiglierà i setting e le migliori composizioni per ottenere scatti grandiosi. 
include: trasporto e workshop
 
Mezza giornata 3/5 ore  1 persona 90 EURO - 2/4 Persone 50 EURO - 5/8 Persone  30 EURO 
Giornata intera 6/8 ore  1 persona 160 EURO - 2/4 Persone 100 EURO - 5/8 Persone  60 EURO
Martedì, 24 Gennaio 2017 20:49

Extreme & Sport Photography tour

include workshop e trasporto
Hai sempre desiderato fotografare sport estremi, azione e divertimento? vieni con noi a fotografare arrampicatori, wake boarders, praticanti di Slackline e tanto altro
 
Mezza giornata 3/5 ore  1 persona 70 EURO - 2/4 Persone 35 EURO - 5/8 Persone  20 EURO - +8 Persone  15 EURO
Giornata intera 6/8 ore  1 persona 140 EURO - 2/4 Persone 70 EURO  - 5/8 Persone 40 EURO  - +8 Persone 30 EURO
Martedì, 24 Gennaio 2017 20:46

Star Photography Tour

Include workshop e trasporto da Siracusa
Scopri la Sicilia notturna e fotografa la via lattea con i nostri star tour, sarai seguito da un esperto che ti consiglierà i setting e le angolazioni migliori
 
Sera/notte 2/4 ore 1 persona 70 EURO - 2/4 Persone 35 EURO - 5/8 Persone  20 EURO - +8 Persone  15 EURO
Martedì, 24 Gennaio 2017 20:45

Photo Tour Mount Etna

Esplora la Signora Etna nella sua immensa bellezza. Ti porteremo a fotografare nei posti più particolari alle ore del giorno o della notte migliori per la fotografia paesaggistica
Include: guida & trasporto
 
Giornata intera 6/8ore:  1 persona 350 EURO - 165 EURO 2/4 Persone - 5/7 Persone 90 EURO
Con Pernottamento in Rifugio : contattaci
Martedì, 24 Gennaio 2017 20:41

Street Photography Tour Catania

Assapora la cultura e le tradizioni locali del territorio catanese, approfondisci la tua conoscenza fotografica e lasciati trasportare dalla voglia di fotografare
 
Da Catania 3/5 Ore  1 persona 70 EURO - 2/4 Persone 35 EURO - 5/8 Persone  20 EURO - +8 Persone  15 EURO
Giornata intera 6/8 ore  1 persona 150 EURO - 2/4 Persone 80 EURO - 5/8 Persone 40 EURO- +8 Persone  30 EURO
Martedì, 24 Gennaio 2017 20:30

Street Photography Tour Siracusa

Visita l’Ortigia più caratteristica e locale, incontra personaggi tipici della cultura siciliana, scatta fotografie uniche e approfondisci la tua street photography con un professionista.
 
3/5 Ore:  1 persona 70 EURO - 2/4 Persone 35 EURO - 5/8 Persone  20 EURO - +8 Persone  15 EURO
Mercoledì, 04 Gennaio 2017 20:10

Un sogno chiamato Slowmotion

 

Quando presi la mia prima macchina fotografica digitale in mano mi sentii incredibilmente eccitato.

Era una vecchia nikon d70, con 6 Megapixel, che all’epoca sembrava un’enormità. Avevo messo da parte tutti i miei risparmi per potermi permettere quell’oggetto e avevo intenzione di capirne il funzionamento fino in fondo.

Dieci anni fa i tutorial su Youtube, i corsi di fotografia e tanto altro erano meno accessibili. Non si trovava molto e i libri sul digitale ancora scarseggiavano, per cui la mia curva di apprendimento è stata molto lenta. Lavoravo come assistente per un fotografo siracusano e ricordo che ad ogni mia domanda si manteneva vago e distante. Volevo imparare, apprendere il più possibile, la mia sete di informazione veniva interrotta con “tanto non ti serve, tieni il flash”

Quelle parole a volte risuonano come un monito sulla quale adesso rido sopra..

La fotografia è diventata la mia vita. Il mio mezzo principale di espressione, di comunicazione, di sostentamento. Una compagna di viaggio e spada di Damocle allo stesso tempo.

Attraverso la fotografia ho imparato ad abbattere il muro di timidezza che spesso per insicurezza si erge. Ho sperimentato i benefici della fotografia direttamente su di me. La capacità di osservare si amplifica, riuscendo ad apprezzare le piccole cose. La fotografia stimola la creatività, la curiosità, la voglia di scoprire e mettersi in gioco. Tutti dovrebbero fotografare! 

La fotografia è un potente mezzo di crescita e condivisione e avevo intenzione di condividere questo mio pensiero con quanta più gente possibile. Ecco che nel 2014 nacque Slowmotion.

Con slowmotion ho realizzato il desiderio di condividere la mia passione, amore e conoscenza fotografica con chiunque avesse aderito al progetto.

Attraverso i Viaggi fotografici, corsi, workshop e seminari  insegno e condivido tecniche e passione. Tuttavia L’obiettivo principale è di diffondere la cultura fotografica e trasmettere l’idea che la fotografia sia anche e soprattuto un mezzo attraverso il quale migliorare se stessi.

Ho visto persone che dopo i corsi hanno cominciato a viaggiare, relazionarsi in maniera più spontanea e aperta, osservare il mondo sotto altri punti di vista. E’ assolutamente vero che tutti i miei corsisti apprendono le tecniche per realizzare fotografie eccellenti, ma questo è secondario.

Tutti loro hanno vissuto un’esperienza. Non si tratta di Corsi di Fotografia, workshop o altre terminologie blasonate. Con slowmotion quello che cerco di fare e di far vivere è una vera e propria esperienza. Che ciò avvenga attraverso il mezzo della fotografia è semplicemente perchè questo è l’ambito nella quale ho investito quasi tutta la mia vita e risorse e di conseguenza è l’ambito che meglio conosco.

Mi hanno chiesto se mi piacesse insegnare, la mia risposta è stata semplice: Io Adoro Insegnare

Quando osservo i progressi dei miei corsisti non posso fare altro che essere felice. Ognuno di loro mi insegna qualcosa di diverso. Ognuno di loro migliora, cresce, conosce e tutto in assoluta collaborazione con il team e il gruppo di lavoro. Mi piace mantenere la loro attenzione viva, osservare quel lampo negli occhi di chi finalmente ha tutto chiaro. Mi piace pensare che non trasmetta solo delle nozioni fotografiche ma un modo completamente diverso di percepire il mondo circostante.

I corsi , gli incontri, le lezioni i workshop sono viaggi in mondi nuovi e con gente sempre diversa e interessante.

Adoro Insegnare perché è il mio modo di dire grazie, di condividere quello che amo e cercare attraverso la fotografia di spingere a sognare ma soprattutto a fare.

Ultimamente mi sono imbattuto in moltissimi corsi e lezioni che decantavano  questa e quella tecnica. Spesso non sono altro che creatori di tecnicismi della fotografia fomentatori di discussioni in forum sensa senso.

La fotografia è molto molto di più. Si eleva al di sopra della mera tecnica.

La fotografia digitale senza cuore è solo un pugno di pixel, forse ben fatti , ma pur sempre un pugno di pixel.

Dirattamente dal Blog di Roberto Zampino 

 

Mercoledì, 04 Gennaio 2017 20:06

Siracusa & Catania Photo Marathon 2017

Siracusa & Catania Photo Marathon è un evento culturale che coniuga la passione per la fotografia e la promozione del territorio.

 

La sua prima edizione vedrà tutti gli amanti della fotografia cimentarsi in una gara fotografica mai vista nel territorio siracusano. 

Siracusa & Catania Photo Marathon è l’evento ideale per chiunque voglia esprimere la propria fantasia e immortalare il nostro bellissimo territorio e le sue meraviglie, all’insegna dell’esplorazione urbana e della sperimentazione fotografica.

I temi resteranno segreti fino al momento del loro lancio, il giorno dell’evento,

poiché lo scopo è quello di sollecitare la creatività dei partecipanti e spingerli a sperimentare punti di vista unici e originali.

I temi saranno 6. Ogni ora verranno annunciati 2 temi ( si creerà un gruppo whatsapp )
Si portrà partecipare con il cellulare o la machcina fotografica

Basterà registrarsi qui sotto ( specificando la taglia della maglietta nel soggetto ) *

e presentarsi giorno 5 Febbraio alle 10.30

A Siracusa nel Cortile dell'Impact Hub in via Mirabella

A Catania Porta Uzeda 

I foto-maratoneti dovranno poi caricare i loro scatti entro la mezzanotte del giorno stesso sulla piattaforma dell’evento . Le immagini raccolte, visibili in una gallery permanente, costituiranno un racconto per immagini della nostra bella città.

Una giuria qualificata che sveleremo al momento dell'iscrizione valuterà i migliori scatti in base a tre criteri: originalità, pertinenza al tema e correttezza formale.

I vincitori saranno resi noti mediante la pagina facebook, sito web e Newsletter. Le 3 fotografie vincitrici saranno stampate su alluminio e regalate ai vincitori.

 

L'iscrizione alla gara è gratuita,

Per tutti coloro che volessere lasciare un contributo per l'associazione culturale slowmotion e avere diritto al Pacco gara e dell'evento  e all'iscrizione annuale  è possibile specificarlo nell'iscrizione. 

 

- Il contributo è di 35 Euro che comprende iscrizione all'associazione Culturale  e pacco gara 

- Con un contributo di 45 Euro si potrà usufruire  di una lettura personale del portfolio - fondamentale per crescere nel mondo della fotografia oltre che l' iscrizione all'assaciazione Culturale  e pacco gara.

 

* La maglietta è parte del pacco gara

 0bfc0ce99892772fc285e10ee3943d9a_XL.jpg

Pagina 1 di 2

ultimi articoli

Sunset photo meeting - condividiamo la nostra passione

Quando un corso di fotografia è molto di più - Esito dei corsi base avanzato e photoshop realizzati a siracusa !

Rajasthan - Fotografia e racconti di viaggio dall'India

Slider

YOUTUBE CHANNEL

Instagram

newsletter

Vuoi essere aggiornato sulle ultime novità targate Slowmotion? Iscriviti alla nostra Newsletter!